Val-de-Ruz (valle)

Distr. NE, che comprende il com. omonimo e quello di Valangin e si estende su una superficie di 128 km². Situato tra le città di La Chaux-de-Fonds e Neuchâtel, il V. (antico nome ted. Rudolfstal) costituisce una conca valliva tra due catene montuose del Giura. Il distr., istituito nel 1848, corrisponde al territorio dell'antica giurisdizione (mairie) di V. (signoria di Valangin); Montmollin ne fece tuttavia parte solo dal 1888. Pop: 3866 ab. nel 1750, 5402 nel 1800, 7197 nel 1850, 9622 nel 1900, 8691 nel 1950, 14'528 nel 2000. Capoluogo fu dapprima Fontaines (1848-77), centro geografico del V., poi Cernier, centro economico e com. più popoloso, sede della scuola secondaria del V. e della scuola cant. delle professioni della terra e della natura (ex scuola cant. di agricoltura), che ospita inoltre diverse manifestazioni culturali di importanza regionale. Il V. avviò presto collaborazioni intercom. per quanto riguarda l'insegnamento secondario (dal 1880) e la ferrovia regionale Les Hauts-Geneveys-Villiers (1903, sostituita da un trolleybus nel 1948 e da un autobus nel 1986). L'approvvigionamento idrico, la depurazione delle acque e il settore scolastico furono regolamentati nel quadro di consorzi intercom., introdotti in seguito alla legge sui com. (1964). Grazie alla legge fed. sugli aiuti agli investimenti nelle regioni montane, dal 1983 l'ass. Région Val-de-Ruz, che raggruppa i com. del V. nonché Lignières, Enges, Rochefort e Brot-Dessous, poté realizzare nuove infrastrutture (centri amministrativi, scolastici e sportivi). Dal 1999 è operativo un servizio sociale intercom. Dal 1970 l'industria orologiera cedette il passo a piccole e medie imprese attive nei settori della micromeccanica e dell'informatica. All'inizio del XXI sec. l'agricoltura era ancora praticata, ma il numero di aziende era in calo. Dagli anni 1960-70 in quasi tutti i villaggi furono create zone residenziali. Nel 2011 gli esecutivi del V. (fatta eccezione per Valangin che si è ritirato dalla procedura in corso) adottarono una convenzione sull'aggregazione dei com. Accettata in votazione popolare lo stesso anno (oltre 64% di voti favorevoli), è divenuta effettiva nel 2013, dando vita al com. di V.


Bibliografia
– M. Evard, Le Val-de-Ruz dans la seconde moitié du XIXe siècle, 1980
– M. Evard, Le Val-de-Ruz à la Belle Epoque, 1990

Autrice/Autore: Maurice Evard / cmu