15/01/2003 | segnalazione | PDF | stampare | 

Braunwald

Com. GL, stazione climatica e turistica ubicata su un terrazzo a ovest di Linthal e Rüti; (1421: Brunwald). Pop: 327 ab. nel 1941, 402 nel 1950, 491 nel 1960, 408 nel 2000.

Nell'insediamento di Bergeten, situato a ca. 1600 m e abitato fra il XII e il XV sec. durante la stagione estiva, si praticavano l'allevamento di pecore, capre e bovini, nonché la caccia. Tributi al convento di Säckigen (Foresta Nera) sono documentati fino al 1395. In origine, B. apparteneva al Tagwen di Niederlinthal. Nel 1690 e nel 1718 venne smembrato: la zona a sud del Brummbach fu attribuita a Linthal, la parte principale a Rüti e le zone rimanenti a Diesbach e Betschwanden. A partire dal 1725 singole fam. risiedettero in permanenza a B. La Führlihaus (1780) è monumento protetto dal 1973. La scuola, istituita nel 1841, occupa un edificio indipendente dal 1857. Le prime cure a base di siero del latte risalgono al 1844. L'osteria Niederschlacht, costruita nel 1856, è stata trasformata in un rinomato albergo di lusso. La corporazione forestale di B., fondata nel 1875, acquisì lo stesso anno i diritti forestali del Tagwen di Rüti. Essa costituì la cellula primitiva del com. patriziale e politico di B., istituito nel 1939. Il sanatorio fu costruito fra il 1896 e il 1897 (clinica di montagna dal 1985). Dopo la teleferica per merci Rüti-B. (1902), furono inaugurati la funicolare Linthal (Stachelberg)-B. (BrB) nel 1907 e gli alberghi Alpenblick, Grand Hotel (Bellevue) e Alpina. La prima stagione invernale risale al 1928 (attività invernale della BrB e apertura di una pista di pattinaggio). Dal 1936, ogni anno hanno luogo le settimane musicali di luglio. Nel 1941 è stata fondata la comunità di diaconesse di B., che dirigevano fino al 1999 la casa di riposo Bergfrieden e la scuola speciale Flueblüemli. La parrocchia rif. di B. è stata fondata nel 1942; nel 1904 è stata costruita la chiesa, nel 1962-64 la chiesa di montagna; i catt. fanno capo alla parrocchia di Linthal (cappella consacrata nel 1950). L'infrastruttura turistica è stata notevolmente ampliata nella seconda metà del XX sec.: seggiovia di Gumen (1948), seggiovia di Seblengrat (1969), funivia (1974) e teleferica (1991) di Grotzenbühl, allestimento di roseti alpini sperimentali (1971-75), piscina coperta pubblica (1978), collegamento diretto della BrB alle FFS (1982). A B. è proibita la circolazione di automobili. Nel 1990 il terziario occupava l'80% della pop. attiva.


Bibliografia
– W. Geiser (a cura di), Bergeten ob Braunwald, 1973
– H. Stüssi, «Braunwald», in Neujahrsbote für das Glarner Hinterland, 16, 1982, 7-203
Braunwald, [1989]

Autrice/Autore: Karin Marti-Weissenbach / rtu