Avenches (baliaggio, distretto)

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Baliaggio bernese dal 1536 al 1798, distretto friburghese dal 1798 al 1803, distretto vodese dal 1803 al 2006, poi parte del distretto vodese di Broye-Vully. Il baliaggio (tre città e 19 villaggi) venne costituito dalla riunione delle terre episcopali di A. e della signoria di Oleyres, che osservavano il placito generale di Losanna, con le signorie di Cudrefin, Grandcour e Bellerive (VD), che seguivano invece il coutumier di Vaud. Le cinque castellanie avevano ciascuna una corte di giustizia e una corte dei feudi; la corte di giustizia medievale (chiamata mayorie di Cudrefin) esisteva ancora nel XVIII sec. a Constantine, nonostante fosse ormai in declino. Una corte d'appello fu istituita a Bellerive nel 1751. Le castellanie di A. e Cudrefin dipendevano direttamente da Berna, le altre da signori vassalli. A. era uno dei baliaggi meno lucrativi del Paese di Vaud; nel 1798 venne incorporato nel cant. Friburgo. Il nuovo distr. perse Grandcour ma si ingrandì con una ventina di località friburghesi: le antiche signorie di Lugnorre, Saint-Aubin e Delley, i villaggi di Gletterens, Domdidier, Dompierre, Chandon, Russy, Misery, Courtion, Cournillens, Cormerod, Chandossel e Villarepos; ciononostante, dal 1801 gli ab. del futuro distr. vodese reclamarono la loro annessione al cant. Lemano. L'Atto di mediazione del 1803 garantì l'esistenza di questo distr., enclave vodese nel cant. Friburgo e che rasentava il cant. Berna alla foce della Broye nel lago di Neuchâtel. Il distr. era formato dai com. di A., Faoug, Donatyre, Oleyres, Villars-le-Grand, Chabrey, Constantine, Montmagny, Bellerive, Vallamand, Mur, Cudrefin e Champmartin (pop: 5199 ab. nel 1850, 5487 nel 1900, 4969 nel 1980, 5792 nel 1990). Suddiviso in due circ. elettorali (A. e Cudrefin) separati dalla Broye, il distr. era rappresentato nel Gran Consiglio vodese da tre deputati (dal 1962). Dopo l'apertura del tratto autostradale della A1, nella regione si è registrata un'importante immigrazione germanofona.


Bibliografia
– R. Berger, La vallée de la Broye, 1973 (19853)

Autrice/Autore: Gilbert Marion / pcr