31/07/2015 | segnalazione | PDF | stampare | 

Klöntal

Valle laterale della valle della Linth nel cant. Glarona; (1468: Kloentel). Si snoda da est verso ovest per ca. 15 km: l'imbocco della valle a Riedern dista ca. 11 km dal confine con il cant. Svitto, e ulteriori 4 km dal passo del Pragel. Il lago del K., situato sul versante settentrionale del Glärnisch, ha una lunghezza di ca. 4,5 km. Il Rossmattertal si immette da sud nella parte posteriore del K. Il Löntsch defluisce nella Linth nei pressi di Netstal. La via che dal K. conduce nella valle della Muota, situata nel cant. Svitto, veniva percorsa già nell'antichità. Dal XV sec. i boschi della valle appartennero alla parrocchia comune di Glarona, ma poiché erano situati a notevole distanza dal centro abitato furono lasciati al libero sfruttamento dei parrocchiani. Gli alpeggi, detenuti dalle comunità o da privati, già nel ME venivano utilizzati per l'estivazione del bestiame, inizialmente costituito in prevalenza da pecore, cui si aggiunsero dal XVI sec. in misura crescente mucche, buoi e cavalli (nel 1771-72 complessivamente ca. 1000 Stösse, ossia vitelli, mucche o tori, e 320 pecore). Alcuni alpeggi in precedenza glaronesi passarono a Svitto, come Kratzern e Brunalpeli nel 1421 e Silbern nel 1622. Già nel 1550 furono introdotti periodi di divieto della pesca nel lago del K. Nel XVI sec. prese avvio l'estrazione di minerali di ferro sulle pendici del Glärnisch, un'attività esercitata intensamente per una ventina d'anni dal 1572. Nel XVIII sec. compagnie di zatterieri trasportavano legna da costruzione e da ardere attraverso il lago del K. fino a quello di Walenstadt. Nel 1799 l'esercito russo ai comandi del generale Aleksandr Suvorov passò dal K., che fu teatro di aspri scontri con le truppe franc. L'avvento delle terapie a base di siero di latte portò alla costruzione di case di cura (1857, 1870) nella parte posteriore della valle, dove soggiornarono tra l'altro numerosi artisti. La via che conduceva al K. fu trasformata in carrozzabile negli anni 1841-42 e 1868-72. Dal 1860 al 1953 dal lago vennero estratti blocchi di ghiaccio impiegati per il raffreddamento, che venivano trasportati a Netstal e Glarona e quindi inviati in tutta la Svizzera. Nel 1902, nell'ambito della vertenza sull'attribuzione territoriale del Klöntal, Glarona ebbe la meglio su Netstal. Nel 1905-08 le Forze motrici della Svizzera nordorientale costruirono la centrale del Löntsch e una diga sull'estremità orientale del lago del K., la cui superficie aumentò notevolmente. Dal 1927 una linea di autopostali collega la valle a Glarona. Oggi il K. è un'apprezzata area di svago.


Bibliografia
– J. Winteler, Glarus, 1961, 47-63
Das Klöntal, 1996

Autrice/Autore: Karin Marti-Weissenbach / mku