Aazheim

Territorio a ovest del com. di Neuhausen am Rheinfall (SH), di cui attualmente fa parte, che un tempo comprendeva, oltre alla curtis di A. (1304: Azhain), un abitato, una chiesa e una vasta tenuta. Resti di mura romane. Nel XIV sec. i signori von Tengen e diverse altre fam. nobili di Sciaffusa vi possedevano beni e terre; fra queste spicca, spec. a partire dal XV sec., la fam. degli Im Thurn, che deteneva anche i diritti di giustizia. Nel 1429 A. venne acquisito dall'ospedale di S. Spirito di Sciaffusa. Verso la fine del ME l'insediamento and˛ in rovina; nel 1535 esso non viene pi¨ menz. come abitato ma solo come curtis. Nel 1556 la proprietÓ fu acquistata dall'abbazia di Rheinau, mentre Sciaffusa conserv˛ il diritto di reclutarvi truppe e la bassa giurisdizione. Tra il 1588 e il 1601 gli abati di Rheinau vi fecero ricostruire alcuni edifici e la adibirono a loro residenza estiva (la tavola con l'armoriale risale al 1598, il soffitto a cassettoni con gli stemmi al 1601); riacquistata dall'ospedale nel 1838-39, pass˛ al com. patriziale nel 1875 e al com. di Sciaffusa nel 1936.


Bibliografia
MAS SH, 3, 1960, 146-150
– K. Schib, Wandlungen im mittelalterlichen Siedlungsbild rund um Schaffhausen, 1970, 20-22

Autrice/Autore: Robert Pfaff / yps