27/06/2006 | segnalazione | PDF | stampare | 

Ennetbürgen

Com. NW; (dopo il 1190: Burgin; 1799: Enet-Bürgen; 1836: Ennerbürgen, dal 1850 ufficialmente E.). Villaggio agglomerato tra il lago dei Quattro cant. e le pendici del Bürgenberg. Pop: 880 ab. nel 1850, 972 nel 1870, 898 nel 1880, 923 nel 1900, 1446 nel 1950, 3939 nel 2000. Originariamente E. era costituito da fattorie sparse sul pendio del Bürgenberg. Attorno al 1200, a seguito di opere di dissodamento, il territorio coltivato raggiunse la superficie odierna. Secondo una leggenda, nel 1315 un tentativo di sbarco da parte di aggressori provenienti da Lucerna, allora sotto dominazione asburgica, fallì grazie alla resistenza delle donne del villaggio. La baia fu allora fortificata con palizzate. Nel 1348 i montanari del Bürgen e le genti di Buochs si separarono dalla comunità (Ürte) di Beckenried e Emmetten. Nel 1399 fu effettuata una divisione parziale dei beni con Buochs. La cappella di S. Iodoco, che gli archeologi fanno risalire al XII sec., è menz. per la prima volta nel 1346. Fino al 1881 E. fu una filiale della parrocchia di Buochs; fra il 1882 e il 1894 venne costruita la chiesa parrocchiale di S. Antonio, ma cappelle precedenti erano state erette nel 1589 e nel 1708.

In origine E. era un villaggio puramente agricolo. Dal 1402 al 1806 fu in funzione una stazione di sosta con dazio. Nel corso del XIX sec. si sviluppò progressivamente l'artigianato, soprattutto con la lavorazione del legno e la fabbricazione di fontane. Dal 1871 il Bürgenstock fu reso accessibile al turismo (il periodo d'oro fu tra il 1900 e il 1910), mentre sul Bürgenberg fu aperta una stazione climatica. Nel 1910 E. e Buochs divisero i beni che ancora possedevano in comune; la definizione dei confini con Buochs, in corso dal 1919, fallì invece nel 1928. La bonifica delle paludi che facevano parte dei beni comuni portò nuova terra coltivabile in pianura; la colmatura delle rive lacustri, realizzata tra il 1930 e il 1933, permise la costruzione di edifici direttamente sulle sponde. Tra il 1870 e il 1884 furono costruite le strade in direzione di Stans, del Bürgenstock e di Buochs. Nel 1903 fu realizzato l'attracco dei battelli e nel 1946 l'allacciamento alle autolinee postali. Dal 1938 la costruzione di un aerodromo militare e lo sviluppo di industrie meccaniche, di strumenti di misurazione e di pilotaggio migliorarono l'offerta di posti di lavoro. Nel 2000 più di un quarto della pop. attiva lavorava nel settore primario, più della metà nel terziario. La quota di pendolari in uscita era del 70% ca., quella dei pendolari in entrata del 45%. Nel 1850 fu creato il com. odierno (con assemblea com.), nel 1878 la comunità scolastica. I compiti di assistenza sociale, in precedenza demandati a un ente comunitario denominato com. dei poveri, sono indipendenti da quelli di Buochs dal 1979. La corporazione delle acque della Aa, che riuniva E. e Buochs, è stata sciolta nel 1994.


Bibliografia
MAS Untervaldo, 19712, 239-251
– W. Scheuber, O. Frank, 100 Jahre Pfarrei St. Anton, Ennetbürgen, 1981
Ennetbürgen, 1999

Autrice/Autore: Peter Steiner / sgh