Unteriberg

Com. SZ, distr. Svitto; (1397: Yberg). Costituito nel 1884 in seguito alla divisione del com. di Iberg in Oberiberg e U., comprende le frazioni di U., Studen e Waag. Pop: 1400 ab. nel 1888, 1414 nel 1900, 1213 nel 1950, 2220 nel 2000. La chiesa di S. Giuseppe, consacrata nel 1873, venne restaurata nel 1980-91; U. divenne parrocchia autonoma nel 1885. Fra i numerosi edifici sacri vi sono le cappelle di S. Maddalena a Ochsenboden (1606), S. Ottilia (1758), Syti (metà del XIX sec.), Boden (metà del XIX sec.) e Hirsch (1907). Dopo che per sec. agricoltura e selvicoltura furono le principali attività economiche, nel 2005 il settore primario offriva ancora il 21% dei posti di lavoro nel com. Se all'inizio del XX sec. U. era una stazione climatica, al principio di quello successivo dominava il turismo invernale, all'origine di un'intensa attività edilizia. La prima strada per Einsiedeln fu edificata nel 1855-59; dal 1867 fu attivo un servizio di diligenza postale, sostituito da autobus nel 1923. Nel 1906 e 1910 la valle di Waag fu colpita da un'alluvione e nel 1921 U. fu danneggiato da un incendio. La prima scuola fu eretta nel 1875 (nuovo edificio nel 1971). Il centro scolastico ospita la scuola secondaria e reale dal 1971 (nuova costruzione nel 1992). Nel 2004 è stata aperta la casa di cura e per anziani Yberg, gestita in comune da Oberiberg e U.


Archivi
– StASZ, sezione corografia e tradizioni popolari
Bibliografia
Unteriberg 1884-1984, [1984]
– K. Kälin, «Unteriberg: Die konservativste Gemeinde der Schweiz», in MHVS, 100, 2008, 156-159

Autrice/Autore: Erwin Horat / uba