Collonges-sous-Salève

Com. franc. (Alta Savoia). Pop: 677 ab. nel 1861, 1407 nel 1975, 3000 nel 1998. L'insediamento galloromano di Colonica divenne nel 1145, con il suo annesso di Archamps, una dipendenza dell'abbazia benedettina di Talloires. In seguito all'occupazione bernese del baliaggio di Ternier, fu introdotto il culto rif. (1536-67) e il cattolicesimo venne reintrodotto solo nel 1597. Nel 1816 la frontiera tracciata dal trattato di Torino lasciò Evordes in territorio sviz. (proprietà dei Lullin), ma Ginevra non poté conservare C., ceduto dalla Sardegna nel 1815. C. venne separato da Archamps sul piano spirituale nel 1829, e sul piano civile nel 1836. La località fu la meta di soggiorno favorita dei Ginevrini e, nel XIX sec., di celebrità (come ad esempio Giuseppe Verdi). Alla fine del XX sec. il com. è divenuto luogo di residenza di numerosi lavoratori frontalieri.


Bibliografia
– AA. VV., Le Genevois et Lac d'Annecy, 1981

Autrice/Autore: Paul Guichonnet / mfe