Bossey

Com. franc. (Alta Savoia), situato ai piedi del versante occidentale del monte Salève; (1178: Bossye). Caverna risalente al Magdaleniano scoperta nel 1867 sui fianchi del Salève. B. apparteneva al capitolo di S. Pietro di Ginevra e costituisce tuttora una parrocchia del decanato di Vuillonnex. Durante la Riforma le autorità di Ginevra confiscarono i beni del capitolo e B. divenne parrocchia rif., enclave in territorio savoiardo; costituì con Neydens una parrocchia unica dal 1598 al 1720, quando il Consiglio ginevrino decise di separarle per consentire a un ulteriore pastore rif. di essere attivo nella zona. Jean-Jacques Rousseau soggiornò presso il pastore di B. Lambercier durante la sua infanzia. L'ospedale generale ginevrino possedeva nel com. beni immobili. In seguito al trattato di Torino (1754), B. fu restituito alla Savoia.


Bibliografia
Régeste genevois, 1866
– H. Heyer, L'Eglise de Genève, 1909

Autrice/Autore: Jacques Barrelet / pcr