Sattel

Com. SZ, distr. Svitto; (1342: an dem sattel). Situato nel solco vallivo della Steineraa, il com. comprende, accanto al villaggio di S., posto su un contrafforte del Morgartenberg, anche le frazioni di Schornen, Mostel ed Ecce Homo. Pop: 1023 ab. nel 1850, 928 nel 1900, 827 nel 1910, 997 nel 1950, 1027 nel 1980, 1402 nel 2000. S. deve la sua importanza alla favorevole posizione viaria presso la biforcazione degli assi di transito Svitto-lago di Zurigo e Svitto-─gerisee. In quanto parte della circoscrizione e della parrocchia di Steinen, si orient˛ per lungo tempo verso Steinen. Nella regione di Schornen si svolse lo scontro che oppose le truppe del duca Leopoldo I d'Asburgo a quelle di Svitto, noto come guerra del Morgarten (1315). La torre della Letzi a Schornen Ŕ attestata nel 1322, la cappella e il cimitero di S. nel 1349. In quel periodo fu fondata una prebenda della cappellania. Nel 1394 i membri della cappella di S. espressero il desiderio di staccarsi dalla parrocchia di Steinen; la separazione definitiva avvenne tuttavia solo nel 1598. La chiesa parrocchiale, dedicata ai SS. Pietro e Paolo, fu costruita nel 1717, ampliata nel 1776-79 e 1941-42 e restaurata tra il 1999 e il 2002. Il territorio di Ecce Homo, conteso fra S. e Steinen a metÓ del XVII sec., fu attribuito a S. nel 1665. Nella stessa localitÓ nel 1667 venne edificata una cappella. Nel maggio del 1798 a S. venne respinta l'avanguardia franc. proveniente dall'─gerital. Nel 1805 fu completata la strada cant. Steinen-S.-Rothenthurm, che per˛ perse importanza in seguito alla costruzione del tratto Svitto-S. (Schlagstrasse, 1859-64). Nel 1891 S. fu collegato alla Ferrovia del Sud-Est. Nel 2005 l'agricoltura e la lavorazione del legno avevano ancora un ruolo importante nel com., dove il 44% della pop. attiva lavorava nel settore primario. Grazie a offerte escursionistiche, negli anni 1990-2000 il turismo (comprensorio sciistico dello Hochstuckli dagli anni 1920-30, campeggio) conobbe uno sviluppo. Lo skatepark, aperto nel 1995, ha acquisito notorietÓ a livello intern.


Bibliografia
– M. Inglin, Gemeinde Sattel, 1981

Autrice/Autore: Andreas Meyerhans / mass