08/12/2011 | segnalazione | PDF | stampare | 
No 17

Ab Yberg, Theodor

Nell’edizione a stampa questo articolo Ŕ corredato da immagini. ╚ possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

nascita 7.12.1795 Svitto,morte 30.11.1869 Svitto, catt., di Svitto. Figlio di Alois, membro del Consiglio di Svitto e tenente colonnello. ∞ (1822) Josefa Felchlin, figlia di Josef, colonnello. Inizi˛ la carriera militare nel 1815, durante l'occupazione del confine nella Svizzera occidentale. Dapprima al servizio dei Francesi, nel 1815 ottenne il grado di ufficiale; nel 1823 entr˛ a far parte dello Stato maggiore fed. con il grado di tenente colonnello; nel 1831 fu promosso colonnello. Comand˛ le truppe svittesi nella spedizione a KŘssnacht (SZ) (1833) e contro i Corpi franchi inviati a Lucerna (1844-45); nell'esercito del Sonderbund fu membro del consiglio di guerra e comandante della seconda divisione (1847). La sua carriera politica inizi˛ nel 1824 con la nomina a giudice cant.; fu Consigliere di Svitto (1826), vicepres. di distr. (1830-33), Vicelandamano (1830-34), pi¨ volte inviato alla Dieta fed. (1832, 1841-46), pres. di distr. (1833-34), nonchÚ membro del Gran Consiglio (1833-47), del Consiglio cant., della commissione governativa e Landamano (1834-36, 1838-40, 1842-44, 1846-47). Lanci˛ l'idea di ospitare a Svitto la nunziatura (1835) e di istituire il collegio gesuita (1836); nel 1841 si oppose con vigore all'abolizione dei conventi argoviesi. Nominato cavaliere (1839) e commendatore dell'ordine di S. Gregorio (1842) dal papa, nel 1846 venne elevato al rango di conte ereditario. Durante i disordini del 1830-33, A. sostenne attivamente gli sforzi volti a ripristinare nel cant. la situazione prerivoluzionaria, schierandosi contro l'opposizione radicale che appoggiava il separatismo dei distr. esterni e reclamava una revisione della Costituzione. Nella controversia del 1838 tra liberali e conservatori (H÷rner und Klauen) fu tra i capi dei conservatori. Nel corso degli anni, pur senza cessare la lotta antiradicale, egli and˛ tuttavia modificando le sue posizioni politiche, facendosi sostenitore della pace, dell'ordine e della collaborazione nell'intero cant. Molto amato dal popolo, partecip˛ alla guerra del Sonderbund come Landamano e comandante delle truppe; in seguito alla sconfitta dei catt. perse le sue cariche e si ritir˛ in esilio in Austria (1848-51). A. Ŕ annoverato fra le figure pi¨ importanti della storia svittese dell'Ottocento.


Bibliografia
– P. Betschart, T. Ab Yberg und die Politik von Schwyz in den Jahren 1830-1848, 1955

Autrice/Autore: Franz Auf der Maur / vfe