Waldshut

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Città sull'alto Reno, dal 1975 con Tiengen parte della città (Grosse Kreisstadt) di W.-Tiengen nel distr. di W. del Land ted. del Baden-Württemberg; (1256: Waldishuote). Pop: 23'013 ab. nel 2010 a W.-Tiengen, di cui 10'156 a W.

Fondata dagli Asburgo, W. fu con Laufenburg, Rheinfelden e Säckingen una delle Waldstädte, che dalla metà del XV sec. formarono un'unità amministrativa dell'Austria anteriore. Probabilmente già nei sec. centrali del ME un traghetto sul Reno collegava W. con Jüppen (com. Full-Reuenthal). Nell'estate del 1468 la città fu assediata dai Conf. (guerra di Waldshut). Nel 1499, durante la guerra di Svevia, fu usata come base dalle truppe imperiali contro i Conf. Sotto Balthasar Hubmaier, attivo a W. (1521-25) dapprima quale seguace di Ulrich Zwingli e poi come anabattista, la città sostenne i contadini in rivolta nel Klettgau e nella Foresta Nera meridionale. Il 5.12.1525 le truppe asburgiche conquistarono W. e posero fine alla Riforma. Nel 1377 i duchi d'Austria donarono i diritti di patronato della chiesa parrocchiale inferiore al convento di Königsfelden, a cui l'anno seguente fu ceduta anche la chiesa parrocchiale superiore. Nel 1684 il Consiglio di Berna, divenuto successore legale del convento dopo la Riforma (1528), vendette all'abbazia di Sankt Blasien i diritti di patronato della parrocchia cittadina, che allora faceva capo solo alla chiesa superiore. Nel 1859 fu inaugurata la linea W.-Koblenz-Turgi, primo collegamento ferroviario transfrontaliero attraverso l'alto Reno; nel 1932 seguì il ponte stradale verso Koblenz. Nel corso dell'industrializzazione alcune ditte sviz. si insediarono a W., la più importante delle quali fu una filiale della Lonza AG (aperta nel 1913, chiusa nel 1993). Durante la seconda guerra mondiale l'azienda fornì ca. il 7% dell'azoto sintetico prodotto in Germania. L'8.9.1942 a W. ebbe luogo un incontro segreto tra Roger Masson, capo del servizio informazioni sviz., e Walter Schellenberg, generale delle SS. All'inizio del XXI sec. la città, con il suo centro chiuso al traffico automobilistico, era una meta apprezzata del turismo sviz. di giornata. Inversamente, il 24% della pop. attiva di W.-Tiengen era costituita da frontalieri occupati in Svizzera.


Bibliografia
Geschichte der Stadt Waldshut, 3 voll., 1999-2009

Autrice/Autore: Christian Ruch / uba