Triesen

Com. FL, comprendente il villaggio sulle pendici della catena montuosa del Rätikon e diversi alpeggi; (1155: Trisun). Pop: 281 ab. nel 1584, 612 nel 1812, 1147 nel 1930, 2129 nel 1962, 4381 nel 2000. Sono state rinvenute tracce di un insediamento dell'età del Bronzo a Niggabünt, resti di un insediamento dell'età del Ferro e le fondamenta di villae romane in diverse località del com. A Sankt Mamerten sono stati ritrovati una necropoli altomedievale e un complesso fortificato del XII/XIII sec., distrutto durante la Vecchia guerra di Zurigo (1446). Dal XIII sec. si insediarono a T. le fam. della bassa nobiltà von Richenstein, von Trisun, von Gutenberg, von Roner, von Bach, von Schiel e von Quader e i donzelli Vaistli. I conventi di S. Lucio a Coira, Pfäfers e Weingarten così come il signore territoriale e il vescovo di Coira detenevano feudi a T., che progressivamente passarono poi alla comunità di villaggio; il feudo signorile di Bad Vogelsang fu acquisito da T. solo nel 1919. La cappella di S. Mamete, menz. nel 1415, probabilmente servì in un primo tempo da chiesa parrocchiale; nel 1494 è attestata una cappellania. La chiesa parrocchiale di S. Gallo, costruita nel 1455, venne sostituita da un nuovo edificio (1841-45), poi rinnovato (1992-93). Il signore territoriale deteneva i diritti di patronato, che nel 1863 passarono alla parrocchia. La cappella di S. Maria, appartenente a S. Lucio, è attestata nel 1415, quella di S. Volfango nel 1520. A sud del villaggio, durante la guerra di Svevia (1499), ebbe luogo una battaglia tra i Conf. e la Lega di Svevia. Tra il XV e il XIX sec. T. entrò spesso in conflitto con i com. vicini di Balzers, Triesenberg, Sevelen e Wartau per questioni riguardanti i pascoli, i confini e gli argini del Reno. Le ultime divisioni di beni risalgono al 1810 (con Triesenberg) e al 1835 (con Balzers). Le autorità sviz. e del Liechtenstein impedirono nel 1720 risp. 1759 la costruzione di un ponte sul Reno; nel 1992-93 fallì anche un nuovo progetto. Nel 1853 T. vendette i beni sulla sponda sviz. del Reno. Dal 1850 si sviluppò l'artigianato; nel 1863 imprenditori sviz. fondarono una tessitura, il primo stabilimento industriale di T. L'agricoltura perse d'importanza dopo il 1945, mentre si registrò un'intensa attività edilizia in realzione all'immigrazione. All'inizio del XXI sec. la ditta Swarovski era il principale datore di lavoro nella località.


Bibliografia
– J. Büchel, Geschichte der Gemeinde Triesen, 3 voll., 1989
MAS FL, 2007, 99-162

Autrice/Autore: Arthur Brunhart / cne