Schellenberg

Com. FL, al confine con l'Austria, situato sull'altura dell'Eschnerberg e comprendente le frazioni Vorderer S., Mittlerer S. e Hinterer S. Il nome di S. deriva dall'omonima fam. di cavalieri bavaresi. Pop: 276 ab. nel 1812, 313 nel 1911, 400 nel 1945, 835 nel 1991, 975 nel 2000. Sono stati rinvenuti un insediamento fortificato preistorico sul Borscht e un deposito di monete tardomedievale. Nel 1317 i signori von S. vendettero l'Obere e l'Untere Burg di S. ai conti von Werdenberg-Heiligenberg; nelle due fortezze, in rovina dal XVI sec., sono poi stati effettuati dei lavori di conservazione (1960-61). Attorno al 1437, quando i baroni von Brandis acquisirono l'intera zona, si formò la signoria di S., corrispondente all'odierno Unterland del principato. Nel 1493 la vicinanza di S. ottenne il diritto di infliggere multe e pene. Secondo il registro delle imposte, nel 1584 S. comprendeva poche fattorie non considerate com. autonomi. Prima di diventare una parrocchia indipendente (1881), sul piano ecclesiastico il villaggio fece capo a Bendern, di cui divenne un'espositura nel 1861. La cappella di S. Giorgio, menz. per la prima volta nel 1824, fu rinnovata nel 1981, mentre la chiesa di S. Maria (1856) fu sostituita da una nuova costruzione nel 1963. A S. dal 1858, la congregazione del Preziosissimo Sangue fu il primo ente religioso a stabilirsi nel Liechtenstein. Nel 1794 S. e Ruggell conclusero la spartizione dei beni precedentemente condivisi e tracciarono i confini com. La privatizzazione dei terreni com. risale al XIX sec., la vendita dell'alpe Dürrwald, su suolo austriaco, al 1904.


Bibliografia
MAS FL, 1950, 274-284
– R. Goop, Menschen am Schellenberg, 2005

Autrice/Autore: Arthur Brunhart / vfe