Luino

Com. della provincia it. di Varese, situato sulla riva orientale del lago Maggiore in prossimità della foce della Tresa, a ca. 4 km dal confine italo-sviz. Pop: 3427 ab. nel 1861, 7808 nel 1901, 10'693 nel 1951, 15'110 nel 1981, 14'179 nel 2004. Il borgo medievale di L. assurse a polo di attrazione anche per le vicine terre ticinesi grazie al mercato, tenuto in alternanza a quello di Maccagno su concessione di Carlo V (1541). Il territorio di L., insieme alla Valtravaglia e alla Valcuvia, fu occupato dai Conf. nel 1512-13. Dopo un periodo di incerta appartenenza territoriale successivo alla Pace perpetua (1516), nel 1521 il com. era soggetto ai Rusca e integrato quindi nel ducato di Milano. Nel XVIII sec. si svilupparono nella regione numerose manifatture. Nel 1760 i proprietari della vetreria di Personico trasferirono la produzione a Porto Valtravaglia presso L., attratti dalle facilitazioni offerte dal ducato di Milano. A L. fu aperta una filanda di dimensioni considerevoli, che esportava seta a Lugano. Attorno alla metà del XIX sec. la notevole crescita dell'industria tessile favorì l'avvio del settore meccanico e l'intensificarsi del commercio e dell'attività delle banche locali. Allo sviluppo economico del territorio di L., divenuto un considerevole polo industriale regionale (con oltre 50 industrie negli anni 1891-1914), contribuì pure l'intervento di imprenditori e capitali sviz. - ne sono un esempio gli Hüssy, fam. di cotonieri dell'Argovia, che aprirono uno stabilimento a L. nel 1868 - e l'apertura della galleria ferroviaria del San Gottardo (1882) con la linea Bellinzona-L., divenuta stazione intern. Al collegamento ferroviario, che raddoppiò il numero di Conf. residenti a L., si lega anche l'apertura della scuola sviz. nel 1883 (chiusa attorno al 1990). La crisi nell'industria e nel commercio intervenuta negli anni 1980-90, accompagnata da un forte declino demografico, ha ridimensionato il ruolo di L., com. oggi caratterizzato dall'elevato tasso di frontalieri.


Bibliografia
– P. Frigerio, Storia di Luino e delle sue valli, 1999

Autrice/Autore: Nathalie Tami