Piuro

Com. della provincia it. di Sondrio, a est di Chiavenna, distrutto da una Frana nel 1618; (1021: Plurium). Dapprima appartenente a Chiavenna (ma con autonomia), nel XV sec. raggiunse la piena indipendenza anche in materia di giustizia civile e penale. P. divenne una prospera cittadina dedita all'estrazione, alla lavorazione (vasellame domestico di ogni tipo, spec. pentole) e all'esportazione del lavezzo o pietra ollare, e alla fabbricazione e al commercio su scala europea della seta. Inoltre organizzò una propria base per l'allevamento intensivo nella valle di Lei, sul versante nord delle Alpi. Nel 1487 la località fu risparmiata dalla campagna militare dei Grigioni perché Berthold Fontana, di Riom (Oberhalbstein), parente di una fam. di P., intervenne e versò una somma per scongiurare il saccheggio. Quando i Grigioni conquistarono la Valtellina nel 1512, P. divenne sede di una podesteria. Il palazzo rinascimentale dei Vertemate-Franchi (1577) testimonia il periodo di fioritura economica di P. Verso la metà del XVI sec. sorsero comunità evangeliche a Ponteggia e P. per influsso della grigionese valle Bregaglia. Esponenti di spicco delle fam. di commercianti Lumaga e Camulio, esposte in Italia ai rigori dell'Inquisizione, promossero la Riforma e furono attivi nel Consiglio ecclesiastico evangelico. Nel 1597 ebbe luogo nella chiesa di S. Giovanni una pubblica disputa sul valore della messa fra noti teologi rif. e catt. La frana del 4.9.1618, causata dalle profonde cavità create nel monte Conto dall'eccessiva estrazione del lavezzo, seppellì quasi tutta la cittadina e oltre 2000 ab. Le tre Leghe organizzarono subito dopo la catastrofe i primi scavi; gli ultimi sondaggi del terreno, compiuti dall'Ass. italo-sviz. per gli scavi di P., risalgono agli anni 1963-66. All'inizio del XXI sec. il com. era composto dagli abitati di Campedello, Prosto, Cranna, Borgonovo, Savogno e Santa Croce.


Bibliografia
– E. Camenisch, Geschichte der Reformation und Gegenreformation in den Südtälern, 1950
– M. Gianasso, Guida turistica della provincia di Sondrio, 1979
– A.A. VV., La frana di Piuro del 1618, 1988 (19942)

Autrice/Autore: Martin Bundi / vfe