Gailingen

Com. Baden-WŘrttemberg, distr. Costanza; (1087: Gielingen). G. sorge sulla riva settentrionale dell'alto Reno e confina a est e a ovest con il cant. Sciaffusa, e a sud, lungo la linea mediana del Reno, con il cant. Turgovia. Su tre lati il confine del territorio com. Ŕ anche confine nazionale. Pop: 1841 ab. nel 1871, 1800 nel 1950, 2800 nel 2001. Fino al 1806 il "borgo nobile" fece parte della circoscrizione cavalleresca imperiale (Ritterkanton) di Hegau-Allgńu-Bodensee. Dal 1540 al 1798, per˛, la cittÓ di Sciaffusa gestý un terzo della bassa giustizia. Di una posizione giur. particolare godeva Ober-G., i cui diritti fondiari e di bassa giustizia dal 1282 appartennero al convento dei domenicani di Sankt Katharinental, presso Diessenhofen. L'autoritÓ territoriale su G. fu esercitata dagli Asburgo-Austria (dal 1465 alla fine del 1805) e dal granduca di Baden (1806-1918). Dopo la guerra dei Trent'anni, alcune fam. ebree provenienti probabilmente dalla Svizzera si stabilirono a G. Nel 1734 la comunitÓ ebraica contava giÓ 18 fam. Nel 1858 gli ab. ebrei erano 996 e i cristiani 982; G. ebbe un sindaco ebreo (1870-84), una scuola interconfessionale cristiano-ebraica (dal 1877) e una casa di riposo ebraica (1898-1940), che dal 1950 Ŕ una pensione per anziani del distr. di Costanza. Il com. aveva strette relazioni commerciali con Diessenhofen e la Turgovia. Nel 1940, 210 ebrei di G. vennero deportati nei campi di concentramento ted. Dopo la seconda guerra mondiale G. ha modificato in maniera sostanziale sia la propria struttura interna sia il suo aspetto (clinica neurologica, ente per la giovent¨). Nel 2003 un sesto degli occupati di G. lavorava in Svizzera.


Bibliografia
Der Landkreis Konstanz, 3, 1979
– F. G÷tz (a cura di), Gailingen, 2004

Autrice/Autore: Franz G÷tz / did