17/05/2004 | segnalazione | PDF | stampare

Bauen

Com. UR; (1150 ca.: Bawen); sito d'importanza nazionale. Situato sulla riva occidentale del lago di Uri, fino al 1956 il villaggio era raggiungibile dai com. vicini solo attraverso ripidi sentieri. Pop: 115 ab. nel 1799, 175 nel 1850, 167 nel 1900, 194 nel 1950, 157 nel 1970, 228 nel 2000. Quali proprietari fondiari a B. sono menz. nel basso ME il convento di Muri e i signori di KŘssnacht, pi¨ tardi compare pure il convento di S. Lazzaro di Seedorf. La cappella di S. Ida, filiale di Seedorf, Ŕ menz. dal 1360; nel XVI sec. Ŕ attestata la presenza di un amministratore, mentre la fondazione di una cappellania con annessa una scuola risale al 1696. Il com. venne costituito dopo la separazione dalla parrocchia di Seedorf, avvenuta nel 1801. La nuova chiesa, riccamente arredata, risale agli anni 1808-12; accanto ad essa nel 1901 fu eretto il monumento ad Alberik Zwyssig. L'economia del villaggio era basata sull'agricoltura e la pesca; ancora oggi parte degli alpeggi e dei boschi viene sfruttata in comune con Seelisberg e Isenthal. A Isleten, porto lacuale e deposito di merci, si svilupparono nel XVI sec. varie attivitÓ artigianali (lavorazione del ferro, segherie); nella localitÓ sorse in seguito una cartiera (1856), poi sostituita da una fabbrica di esplosivi (1873). Nel 1990 il settore secondario occupava il 46% degli attivi. Dal 1874 una linea regolare di battelli fa scalo a B. La strada che da Seedorf raggiunge Isleten, aperta al traffico nel 1952, venne prolungata fino a B. nel 1956. Dopo la costruzione del collegamento stradale a B. sono sorte molte ville e case di vacanza e la localitÓ Ŕ divenuta meta turistica (escursionismo, sport acquatici). Il com. patriziale si Ŕ separato dal com. politico nel 1946.


Bibliografia
MAS UR, 2, 1986, 317-358

Autrice/Autore: Hans Stadler / vfe