29/03/2011 | segnalazione | PDF | stampare | 

Pfaffnau

Com. LU, distr. Willisau (924: Fafanhaa/Fafana; 1173: Phafena). Sede di un convento, il villaggio è situato in una zona collinare al confine nord ovest con i cant. Argovia e Berna e comprende, oltre a P., fattorie e frazioni, tra cui Burg, Buttenried, Murhof, Nuttele, Sagen, Schuelerslehn e Sankt Urban. Pop: ca. 90 ab. nel 1456, ca. 996 verso il 1695, 1885 nel 1850, 1954 nel 1900, 2523 nel 1950, 2390 nel 2000.

Nel XII sec. possedevano beni a P. il capitolo di Beromünster e l'abbazia di Engelberg. Il vicino convento di Sankt Urban acquisì nel 1272 i beni e i diritti dei signori von Pfaffnach e nel 1349 la fortezza di P. con la relativa curtis (sono state localizzate due fortezze, Burg e Sattel, a sud ovest del villaggio). P. e l'avogadria su Sankt Urban passarono nel 1407 con la contea asburgica di Willisau alla città di Lucerna, che nel 1579 ne cedette la bassa giustizia al convento di Sankt Urban. I diritti di patronato furono probabilmente esercitati dai von Pfaffnach e da diversi altri detentori, prima di essere incorporati nel 1428 a Sankt Urban e di passare nel 1848, in seguito alla soppressione del convento, al cant. Lucerna. Della parrocchia di P. facevano parte Roggliswil e fino alla Riforma anche Balzenwil. La chiesa parrocchiale di S. Vincenzo, menz. nel 1275, fu riedificata tra il 1665 e il 1670 e nuovamente nel 1810-13, a seguito dell'incendio del 1807. Nel 1764-65 Sankt Urban fece erigere l'imponente casa parrocchiale e nel 1782 fu costruita la scuola nell'ambito della riforma scolastica del convento. Incorporato nel distr. di Altishofen (1798-1803), P. fu poi integrato nel distr. di Willisau e formò con Sankt Urban un tribunale com. (1803-1814) prima di essere attribuito al tribunale distr. di Reiden (dal 1814). Nel 1814 Sankt Urban fu integrato nella circoscrizione fiscale (Steuerbrief) di P. Nel XIX sec. nel com. c'era una stazione termale. L'economia di P., in passato basata sull'avvicendamento delle colture e sui prati irrigui, all'inizio del XXI sec. era incentrata sull'allevamento, l'industria casearia e l'ingrasso dei maiali. Accanto all'industria del legno e della costruzione, P. ospitava anche un centro di distribuzione di prodotti biologici. All'inizio del XXI sec. il più importante datore di lavoro di P. era la clinica psichiatrica di Sankt Urban, fondata nel 1873. Nel 2005 il settore primario offriva il 15% dei posti di lavoro nel com., e il terziario il 69%.


Bibliografia
– F. Glauser, J. J. Siegrist, Die Luzerner Pfarreien und Landvogteien, 1977
– H. Wicki, Bevölkerung und Wirtschaft des Kantons Luzern, 1979
HS, III/3, 376-424
– A. Ineichen, Innovative Bauern, 1996
– H. Bossard-Borner, Im Bann der Revolution, 1998

Autrice/Autore: Waltraud Hörsch / sma