06/09/2007 | segnalazione | PDF | stampare

Gettnau

Com. LU, distr. Willisau, situato all'ingresso del Lutherntal, che collega Willisau al cant. Berna; (fine del IX sec.: Kepinhouva). Pop: ca. 350 ab. verso il 1695, 459 nel 1798, 671 nel 1850, 604 nel 1900, 772 nel 1950, 990 nel 2000. Le antiche fortezze in terra e legno di Stattägertli e Hasenmättli (inizio del basso ME) costituiscono le prime opere di difesa. I diritti di alta e bassa giustizia nel XIII sec. erano detenuti dagli Asburgo, in quanto avogadri del convento di Muri, che a G. disponeva di grandi proprietā terriere; in seguito furono esercitati dalla cittā di Willisau, a nome di Lucerna che li aveva acquisiti nel 1407. G. faceva capo alle parrocchie di Ettiswil e Zell e possedeva una cappella costruita dal com. intorno al 1453. Divenne una parrocchia indipendente nel 1937 (chiesa parrocchiale edificata tra il 1932 e il 1933). Nel 1606 fu recintata gran parte della terra riservata all'avvicendamento triennale. G. fu collegato alla linea ferroviaria Huttwil-Wolhusen (1895). Una mattonaia, costruita nel 1859 e trasformata in fabbrica da Fritz Egger (1893-94), fa oggi parte della AG Ziegelwerke Horw-Gettnau-Muri. G. ospita una cava di ghiaia e un grande caseificio per la produzione dell'Emmental. Nel 2000 il settore primario offriva oltre un quinto dei posti di lavoro, il secondario la metā.


Bibliografia
– J. Zihlmann, Die Hof- und Flurnamen der Gemeinde Gettnau, 1968
– A. Ineichen, Innovative Bauern, 1996, 243

Autrice/Autore: Waltraud Hörsch / did