21/12/2011 | segnalazione | PDF | stampare | 

Fischbach

Com. LU, distr. Willisau. Villaggio situato tra le colline del bacino della valle della Rot; (1217-22: de Vischpah). Pop: ca. 300 ab. verso il 1695, 500 nel 1798, 801 nel 1850, 693 nel 1860, 766 nel 1870, 676 nel 1900, 761 nel 1950, 631 nel 1990, 678 nel 2000. Tra il 1407 e il 1415 l'alta giustizia passò a Lucerna, mentre la bassa giurisdizione restò fino al 1309 prerogativa dei baroni von Balm e in seguito degli Asburgo, prima di venir assegnata alla signoria di Kasteln (Alberswil) nel XIV e XV sec. Venduto con altri diritti a Ludwig Schumacher nel 1628, F. fu riacquistato da Lucerna nel 1664 per il complesso di Kasteln. I conventi di Sankt Urban, Ebersecken e Einsiedeln vi possedevano vaste tenute. La cappella di S. Apro, meta di pellegrinaggio, fu fondata probabilmente nel XV sec. e rinnovata attorno al 1520 e al 1609. Dipendente dalla parrocchia di Zell e Grossdietwil, il com. fece parte dei distr. di Altishofen (1798-1803), Grossdietwil (1803-14) e Zell (1814-1913). F. era caratterizzato da un'agricoltura mista. Nel 1554 furono spartiti i beni comuni e fino al 1711 era attiva una chioderia. Nel com. prevalentemente agricolo si stabilirono nel XIX sec. molti anabattisti bernesi e nel XX sec. si svilupparono anche i settori secondario e terziario.


Bibliografia
MAS LU, 5, 1959, 99-102
– F. Glauser, J. J. Siegrist, Die Luzerner Pfarreien und Landvogteien, 1977
– J. Zihlmann, «Wohin die Luzerner Hinterländer wallfahrteten», in Heimatkunde des Wiggertals, 36, 1978, 7-9

Autrice/Autore: Waltraud Hörsch / sma