30/06/2009 | segnalazione | PDF | stampare | 

Altbüron

Com. LU, distr. Willisau. Villaggio situato in un'insenatura a conca della valle della Rot; (1194: Alpurron). Pop: 65 fuochi fiscali (ca. 390 ab.) verso il 1695, 823 ab. nel 1798, 1184 nel 1850, 767 nel 1900, 683 nel 1950, 883 nel 2000.

I reperti più antichi sono di epoca romana. La menz. della fam. nobile von A. (Werinhere de Aldpurron, 1130), che deriva il suo nome dalla località, è anteriore a quella di A. Verso il 1250 i baroni von Balm, cui apparteneva anche la signoria di Altishofen, comparvero quali successori degli estinti baroni von A. La fortezza di A. (menz. più volte dal 1248) si ergeva su una rupe che sovrasta il villaggio; nel 1309 venne distrutta dal duca Leopoldo I d'Austria, perché Rudolf von Balm faceva parte del gruppo di congiurati responsabili dell'assassinio del re Alberto I. Il centro della signoria si spostò ad Altishofen, con cui A. da allora condivise i destini; in ogni caso A. costituì una bassa giurisdizione all'interno della signoria di Altishofen. Il villaggio faceva parte della parrocchia di Grossdietwil; la cappella di A. è menz. nel 1543, mentre l'edificio attuale, dedicato a S. Antonio da Padova, risale al 1683. I terreni sfruttati dagli ab. di A., che si estendevano sui due lati della valle, vennero divisi dal confine cant. tra Berna e Lucerna, che seguiva il corso del fiume Rot. Nel XVIII sec. nella località venne istituito un posto di dogana. Alla fine del XVIII sec. la superficie coltivabile era costituita per il 78% da campi; un sistema di marcite si è in parte conservato fino a oggi. Nel 1986 la corporazione com. possedeva ancora 130 ettari di terreni agricoli e 150 ettari di bosco. Dei lavori di costruzione della linea ferroviaria Wauwil-Langenthal, iniziati nel 1875 dalla Ferrovia centrale sviz. ma poi interrotti, rimangono ancora un terrapieno e l'imbocco di una galleria. Nel 1975 la metà della pop. attiva lavorava nel settore primario; in tempi più recenti si sono notevolmente sviluppati l'artigianato e l'industria, in particolare la produzione di materiali da imballaggio (44% dei posti di lavoro nel 1990).


Bibliografia
– F. Blaser, Die Gemeinden des Kantons Luzern, 1949, 20 sg.
– H. Marti, «Vor hundert Jahren: Bahnbau zwischen Altbüron und Ebersecken», in Heimatkunde des Wiggertales, 33-35, 1975-1977

Autrice/Autore: August Bickel / mpa