Winikon (LU)

Ex comune LU, distretto e circoscrizione elettorale Sursee, dal 2009 parte del comune di Triengen; (1178: Winicon). Situato al limite occidentale della valle lucernese della Suhre. Pop: 430 ab. nel 1745, 535 nel 1798, 879 nel 1850, 560 nel 1900, 585 nel 1950, 526 nel 1980, 788 nel 2000. Sono state ritrovate fondamenta di edifici e un forno per la calce di epoca romana. La bassa giurisdizione (Twing) di W. venne usurpata verso il 1300 dai baroni von Aarburg, che la integrarono alla loro signoria di Büron, poi venduta a Lucerna (1455). Fino al 1798 W. appartenne al baliaggio di Büron e fu poi attribuito al distr. elvetico, risp. distr. (dal 1803), di Sursee. Sul piano ecclesiastico nel XII sec. W., che in origine faceva probabilmente capo a Reitnau, formava una parrocchia autonoma con chiesa propria. Verso il 1300 la parrocchia fu incorporata dalla cappellania di Nostra Signora di Büron, di cui assunse anche il patrocinio; nel 1527 tornò autonoma. La chiesa attuale risale al 1702 e presenta stalli tardorinascimentali. La bassa giurisdizione (Twing) di W. formava un ente collettivo per lo sfruttamento di beni comuni, i cui primi statuti scritti datano del 1760; venne sciolto definitivamente verso il 1807 con la spartizione dei beni comuni (70% di bosco e 30% di pascolo, corrispondenti al 40% della superficie agricola utile). All'epoca i Tauner costituivano ca. il 76% dei contribuenti. L'industria tessile a domicilio, diffusasi dal XVII sec. e fiorente a metà del XVIII sec., offriva opportunità alternative di guadagno; nella prima metà del XIX sec. subì un crollo quasi completo. All'inizio del XXI sec. l'economia di W. era ancora basata sull'agricoltura e sull'artigianato regionale. Nel 2005 il settore primario forniva il 28% dei posti di lavoro, il secondario il 60%. Nella prima metà del XX sec. la Biene AG (scaturita nel 1911 da una vecchia falegnameria) era specializzata nella fabbricazione di arnie; nel 2012 l'impresa, con ca. 130 dipendenti, era annoverata tra i maggiori produttori di finestre della Svizzera. La Soc. storica di W., fondata nel 1982, all'inizio del XXI sec. gestiva il piccolo museo locale.


Bibliografia
– F. Glauser, J. J. Siegrist, Die Luzerner Pfarreien und Landvogteien, 1977
– F. Kurmann, Das Luzerner Suhrental im 18. Jahrhundert, 1985

Autrice/Autore: Walter Frey / cne