01/03/2011 | segnalazione | PDF | stampare

Oberkirch (LU)

Com. LU, distr. Sursee; (1036: Ecclesia superior, secondo una copia del XIV sec.; 1052: Obernkilch). Situato a sud ovest del lago di Sempach, il com. comprende, oltre a O., gli insediamenti di Dogelzwil, Oberhof, Unterhof und Zellhüsli. Pop: ca. 150 ab. verso il 1695, 1141 nel 1850, 935 nel 1900, 1166 nel 1950, 2661 nel 2000.

Sono stati rinvenuti reperti del Neolitico, di epoca celtica e romana. I conti von Lenzburg cedettero nel 1036 la chiesa "superiore", costruita attorno all'800, quale parte di Sursee e bene del baliaggio al capitolo di Beromünster. Nel 1275 O. fu sede del decanato. Nel tardo ME la parrocchia formava delle exclavi attorno alla circoscrizione ecclesiastica di Sursee (Schenkon, Hunzikon, Oberlehn e Unterlehn, Grüt, Gstell e Krummbach). Nel 1300 ca. i von Frohburg detenevano beni feudali a O. Nel 1376 il convento di Sankt Urban ottenne dai conti d'Asburgo i diritti di collazione, che nel 1848 - dopo la soppressione del convento - passarono al cant. Lucerna. Nel 1807 fu abolita la parrocchia e O. fu sottoposto a Sursee risp. alla cappellania di Mariazell. Una cappellania fu istituita nel 1822 e nel 1850 O. fu nuovamente elevato a parrocchia. La chiesa parrocchiale di S. Pancrazio fu ricostruita nel tardo ME, 1687 e 1967-68.

Il com., situato parzialmente nel Michelsamt e parzialmente nel baliaggio di Ruswil, durante l'Elvetica fu incorporato al distr. di Sursee e fra il 1803 e il 1814 fece parte del distr. e giurisdizione di Sursee. I signori von Büttikon all'inizio del XV sec. attribuirono la bassa giustizia di O. a cittadini di Sursee e nel 1425 a Hans Kiel di Zurigo. Nel 1532 Heinrich von Alikon vendette a Moritz von Mettenwil, suo genero, i diritti di bassa giurisdizione che attraverso la fam. Dulliker passarono a Sursee (1614). A seguito della definizione dei confini del 1803 alcuni territori della parrocchia di Sursee vennero trasferiti dal com. di Grosswangen a O.; denominati "Berg", con propria scuola a Dogelzwil (1856-1979), ebbero una vita autonoma fino alla ricomposizione delle parrocchie negli anni 1959-73. Attorno al 1554 vennero effettuate delle recinzioni. Un mulino sulla Suhre fu in funzione dal 1260 al 1806. Alla fine del XVII sec. l'imprenditore tessile (fustagno) Jakob Hunkeler risiedette a O. Nel com. furono attive fabbriche di laterizi (1874-1918), di calze (1879, nello Strasshüsli), di stufe, una ditta che costruiva organi (fondata nel 1949) e la Calida. Nel 1972 a O. si insediò il centro di formazione della Soc. sviz. degli impresari-costruttori. La stazione ferroviaria fu aperta nel 1930. Nel 2005 il settore primario forniva il 16% e il terziario il 45% dei posti di lavoro nel com.


Bibliografia
– F. Glauser, J. J. Siegrist, Die Luzerner Pfarreien und Landvogteien, 1977
– A.-M. Dubler, Müller und Mühlen im alten Staat Luzern, 1978, 173
Oberkirch, 1986
– A. Ineichen, Innovative Bauern, 1996

Autrice/Autore: Waltraud Hörsch / cmu