06/09/2007 | segnalazione | PDF | stampare

Gisikon

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da un’immagine. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

Com. LU, distr. Luzern-Land, situato nella valle della Reuss sulla vecchia strada cant. che porta verso Zurigo e nel Freiamt; (ca. 1270: Gisinkon). Pop: 111 ab. nel 1798, 153 nel 1850, 144 nel 1900, 185 nel 1950, 625 nel 1990, 847 nel 2000. In origine G. e Honau furono probabilmente curtes libere. Dalla giurisdizione di G.-Honau si sviluppò un baliaggio di bassa giustizia, che fu presumibilmente inglobato nel baliaggio di Habsburg poco dopo il 1300. Il baliaggio era probabilmente un feudo asburgico: proprietà dei signori von Baldegg fino al 1365 ca., passò successivamente dai signori von Hünenberg alla fam. Hertenstein e alla fam. von Moos (1403). Nel 1422 fu acquistato dalla città di Lucerna. Probabilmente a partire dal 1406, G. fu sottoposto all'alta giurisdizione di Lucerna (statuti com. del 1423). Il com. dipende dalla parrocchia di Root e dal XIX sec. fa pure parte del medesimo circondario scolastico per l'insegnamento elementare. Importante dal punto di vista strategico e ripetutamente conteso, il ponte di G. che collega il villaggio con il Freiamt fu costruito come ponte in legno coperto nel 1432 e ripristinato dopo ogni distruzione: nel 1480-90, verso il 1715 e nel 1854, dopo i combattimenti avvenuti durante la guerra del Sonderbund. Dal 1934 esiste un ponte in calcestruzzo. Dal 1432 al 1848 presso il ponte era installato un posto di dogana con un diritto di taverna annesso. Anche la navigazione fluviale era controllata. Per il suo impegno contro la guerra dei contadini la comunità di G.-Honau ottenne privilegi doganali e fiscali (1653). Incorporati nell'amministrazione com. di Root come due municipalità separate (1798), i due villaggi dal 1814 al 1831 nominarono un Ammann comune. Dal 1819 amministrarono separatamente l'assistenza agli orfani. A G. incombeva la manutenzione delle opere fluviali lungo la Reuss. Attorno al 1805 il com. contava un'alta percentuale di contadini benestanti e un mugnaio, mentre oggi la vita economica è caratterizzata dalla presenza di molte imprese attive nel commercio e nel settore terziario. L'inaugurazione della A14 (1986) ha favorito un aumento delle persone domiciliate a G.; di conseguenza la percentuale di pendolari in uscita è salita fino a raggiungere ca. quattro quinti della pop. attiva.


Bibliografia
– A. P. Segesser, Rechtsgeschichte der Stadt und Republik Luzern, 1, 1850-1858, 529-532
– K. Lütolf, Pfarrgeschichte von Root, 1908
MAS LU, 1, 1946, 297-299
– H. Wicki, Bevölkerung und Wirtschaft des Kantons Luzern im 18. Jahrhundert, 1979
– M. Körner, Luzerner Staatsfinanzen 1415-1798, 1981

Autrice/Autore: Waltraud Hörsch / sma