19/02/2003 | segnalazione | PDF | stampare | 

Buchrain

Com. LU, distr. Lucerna, comprende il villaggio omonimo, disposto lungo la strada, sulla collina di Hundsrüggen, tra la Reuss e la valle del Ron, la frazione di Leisibach e il quartiere industriale di Perlen; (1257: Buochren). Pop: 198 ab. attorno al 1695, 234 nel 1798, 312 nel 1850, 750 nel 1900, 1127 nel 1950, 2741 nel 1970, 4976 nel 2000. B. era una delle corti (Meierhof) del convento di Murbach-Lucerna. La parte di Murbach fu venduta agli Asburgo nel 1291. Acquisito da Lucerna nel 1395 e nel 1415, B. fece parte del baliaggio di Rothenburg fino al 1798. I diritti di patronato sulla chiesa parrocchiale di B. (menz. per la prima volta nel 1257, dedicata a S. Agata e S. Giacomo) appartenevano alla corte (Meierhof) di Murbach, e passarono con questa a Lucerna. Nel 1748 venne costruita una nuova chiesa parrocchiale, che venne ristrutturata nel 1932-33. Dopo la costruzione di una nuova chiesa catt. (1970-72), l'edificio venne ceduto alla comunità rif. La parrocchia di Perlen si staccò nel 1936. Le autorità concessero a B. il diritto di aprire una taverna nel 1759. Nel XVIII sec. l'economia agricola passò dall'antica tradizione dell'avvicendamento delle colture a una rotazione più intensiva che comprendeva i pascoli temporanei. I membri della comunità di B. possedevano nel XVIII sec. i diritti di navigazione sulla Reuss, dal cui letto estraevano anche un po' di oro. Al com. patriziale, attestato dal XV sec. come Realkorporation, incombeva l'onerosa manutenzione delle dighe e degli argini della Reuss; in cambio, il com. fu liberato dall'imposta di baliaggio nel 1520. Un traghetto sulla Reuss rimase in funzione dal basso ME fino al XX sec. ad Altweg. Attorno alla cartiera di Perlen, fondata nel 1872, sorse un nuovo quartiere; sempre vicino a Perlen venne costruito nel 1907 un ponte sulla Reuss. Nel 1928 entrò in funzione la linea di autopostali Lucerna-B.-Perlen. L'antico villaggio contadino (nel 1856 possedeva due caseifici) si è trasformato in un com. industriale e residenziale dell'agglomerato di Lucerna. Nel 1990 il 3% della pop. attiva era impiegato nel settore primario, il 56% nel terziario; il tasso di pendolari in uscita (81%) era particolarmente elevato.


Bibliografia
Beiträge zur Heimatkunde des Kantons Luzern, 2, 1946
– A. Müller, Festschrift Buchrain 1257-1957, ms., 1957 (presso StALU)

Autrice/Autore: Stefan Jäggi / ato