No 1

Calame, Albert

nascita 11.4.1866 Le Locle,morte 1.4.1939 Auvernier, di Le Locle, La Brévine e Neuchâtel. Figlio di François, negoziante, e di Cécile-Mina Bonnet. Nipote di Henri-Florian ( -> 7). ∞ Marthe Colomb. Studiò lettere e diritto a Neuchâtel. Dopo un periodo di pratica a Berlino conseguì il brevetto di avvocato nel 1888 e quello di notaio nel 1889. Fra il 1889 e il 1893 esercitò la professione a La Chaux-de-Fonds. Radicale, fu Granconsigliere neocastellano (1901-04), consigliere com. di La Chaux-de-Fonds (1904-16) e Consigliere di Stato (1909-18, Dip. di giustizia e polizia). Diresse la commissione per l'introduzione del Codice civile sviz.; fu procuratore generale del cant. Neuchâtel (1893-1908), giudice istruttore fed. straordinario per la Svizzera franc. e, nell'esercito, giudice militare e colonnello. Fu direttore del Credito fondiario neocastellano (1918-36), membro della Camera di commercio e industria, e pres. dell'Ass. per lo sviluppo di Neuchâtel (ADEN).


Bibliografia
La Patrie suisse, n. 398, 1908, 305; n. 634, 1918, 10
La Patrie suisse, n. 634, 1918, 10
FAN, 3.4.1939
Messager NE, 1940, 48

Autrice/Autore: Isabelle Jeannin-Jaquet / lss