27/04/2006 | segnalazione | PDF | stampare

Ermensee

Com. LU, distr. Hochdorf, situato nella pianura compresa fra i laghi di Hallwil e di Baldegg, sulla linea di collegamento Lenzburg-Emmenbrücke; (1036: Armense). Pop: 411 ab. nel 1678, 566 nel 1798, 709 nel 1850, 571 nel 1900, 619 nel 1950, 746 nel 2000. Sull'Herrenberg sorgeva una villa romana. Nel 1036 è documentata per la prima volta fra i beni del capitolo di Beromünster una curtis, più tardi sede di un maior (Meierhof), come complesso prima appartenente ai signori von Lenzburg. E. fece parte del territorio del Michelsamt e per questo motivo l'alta e la bassa giustizia furono amministrate fino al 1798 dal capitolo (la bassa da un maior o vicebalivo). Nel XIII sec. i signori von Lieli possedevano a E. diversi beni. Dopo il 1425 solo il nucleo abitativo protetto dal recinto (Etter) costituiva un'exclave lucernese nel Freiamt; a quest'ultimo (distr. Richensee/Hitzkirch) furono per contro sottoposti fino al 1803 il resto della giurisdizione (Twing) e del territorio. La corte (Meierhof) fu gestita come fattoria dedita all'allevamento di bovini con mulino (menz. nel 1429).

E. fa parte della parrocchia di Hitzkirch. La cappella di S. Giacomo, del 1605-08, fu eretta sui resti di un edificio più antico, probabilmente del sec. precedente; conserva un altare ad ante con una nota rappresentazione del miracolo dell'impiccato, tratto dalla leggenda del pellegrinaggio di S. Giacomo (ca. 1600, restaurata nel 1980-81). L'originario avvicendamento triennale delle colture fu gradualmente sostituito nel XIX sec. dall'economia lattiera e dalla frutticoltura. La viticoltura, praticata fino al XIX sec., venne ripresa nel 1967. Lungo il corso dell'Aabach sono situati tre mulini: quello inferiore era del maior di Beromünster, quello superiore, menz. per la prima volta nel 1256, apparteneva alla signoria di Heidegg e quello di mezzo risale al XVI sec. Il com. possedeva estesi diritti di sfruttamento sul bosco delle Erlosen, di proprietà di Beromünster. Dal 1723 al 1932 E. ospitò ogni anno due fiere e mercati del bestiame. Nel XVIII sec. fu attiva una filanda di cotone. Nel 1883 E. fu allacciato alla ferrovia del Seetal. Nel 1849 un incendio colpì la località. Il villaggio è posto sotto la sorveglianza del servizio di protezione degli insediamenti.


Bibliografia
– J. Lang, Geschichte von Ermensee und Umgebung, 1927
MAS LU, 6, 1963, 39-44
– J. Egli, Der Erlosenwald, 1963

Autrice/Autore: Waltraud Hörsch / sgh