07/07/2004 | segnalazione | PDF | stampare

Doppleschwand

Com. LU, distr. Entlebuch; (1275: Togelswande/Towenswande). Comprende il villaggio strada di D., situato su un terrazzo tra la Grosse Fontanne e la Kleine Emme al crocevia per Wolhusen-Romoos-Entlebuch, e le frazioni di Gober, Holz e Oberhüseren. Pop: 390 nel 1745, 536 nel 1798, 681 nel 1837, 668 nel 1850, 523 nel 1900, 502 nel 1950, 470 nel 1970, 653 nel 2000. La chiesa parrocchiale, menz. per la prima volta nel 1275, fu probabilmente fondata dagli uomini liberi di Kapfenberg. La parrocchia ze Toboltzwanden, cit. nel 1306, passò nel 1313, con i suoi diritti di patronato, dal ramo cadetto dei baroni von Wolhusen all'Austria; infeudata da Lucerna ai von Lütishofen (1386-1478), fu poi assegnata al capitolo di Beromünster, al quale venne incorporata nel 1480. Nel 1798 sul territorio della parrocchia fu istituito il com. politico di D. La chiesa in stile neogotico venne edificata da Wilhelm Keller tra il 1860 e il 1864. L'industria tessile a domicilio, assai diffusa nel XVII e XVIII sec., scomparve prima del 1900. Tra il 1838 e il 1842 furono costruite le prime strade carrozzabili per Wolhusen e Romoos, nel 1852 quella per Hasle (LU) e nel 1888 quella per Entlebuch. Dal 1970 è in atto un intenso sviluppo edilizio. Nel 2000 il settore primario offriva ancora un terzo abbondante dei posti di lavoro.


Bibliografia
MAS LU, n.s., 1, 1987, 29-44
– E. Waser, Die Entlebucher Namenlandschaft, 1988, 128 sg.
– L. Wigger, Doppleschwand im Entlebuch, 1991

Autrice/Autore: Willi Huber / lca