No 5

Raemy, Tobie de (de Bertigny)

nascita 21.6.1761 (Simon-Tobie) Friburgo,morte 26.2.1837 Friburgo, catt., di Friburgo. Figlio di Jean-Antoine, membro del Consiglio dei Sessanta, del Consiglio segreto e balivo di Orbe-Echallens, e di Marie-Elisabeth Du Mont, figlia di Joseph, di Pontarlier. ∞ Marie-Ursule de Muller, figlia di Georges-Pierre-Joseph. Fu membro del Consiglio dei Duecento (1783), archivista di Stato (1784-89) e cancelliere (1792-98). Esponente liberale del patriziato cittadino e contrario all'assoggettamento di Friburgo alla Francia, ebbe un atteggiamento prudente rispetto alla politica del Juste-Milieu promossa da Jean de Montenach e Romain Werro, suoi amici. Ricoprì cariche pubbliche sotto tutti i governi fino al 1830: fu membro della Camera amministrativa (1801-02), deputato (1803), Consigliere di Stato (1803-30), membro del Consiglio segreto (1816) e luogotenente dello scoltetto (1819-30); fu a più riprese delegato alla Dieta fed. e incaricato di missioni di fiducia. Durante la Mediazione fu uno dei cinque membri della commissione nominata da Napoleone per estinguere il debito pubblico, ricostituire il patrimonio delle vecchie città sovrane e determinare la parte spettante ai cant. All'epoca della Restaurazione contribuì all'elaborazione della nuova Costituzione cant. e alla redazione del Codice civile cant. Dedicò gli ultimi anni di vita alla valorizzazione della sua tenuta di Bertigny.


Archivi
– Fondo Raemy presso AEF
Bibliografia
– M. Michaud, La contre-révolution dans le canton de Fribourg (1789-1815), 1978

Autrice/Autore: Dominic Pedrazzini / frm