No 1

Jaberg, Ernst

nascita 7.12.1917 Golaten,morte 18.7.1998 Berna, rif., dal 1988 senza confessione, di Radelfingen. Figlio di Ernst, agricoltore, e di Marie Hurni. ∞ Katharina Trachsel, vedova Molinari, insegnante, figlia di Ernst, agricoltore e forestale. Dopo gli studi di diritto a Berna e Neuchâtel, ottenne il brevetto bernese di avvocato (1944) e il dottorato in legge (1950). Fu segr. del tribunale di Burgdorf, segr. del tribunale e responsabile dell'ufficio esecuzioni e fallimenti di Aarberg (1946-50), pres. del tribunale e prefetto del distretto di Erlach, e giudice del tribunale cant. (1956-66). Segr. della sezione del PAB del distr. di Aarberg, fu membro del Consiglio di Stato bernese (1966-79, Dip. di giustizia e degli affari com.). Quale pres. della delegazione giurassiana del Consiglio di Stato bernese, contribuì in misura determinante alla soluzione politica della questione giurassiana fra il 1970 e il 1978. Ebbe inoltre meriti nella riorganizzazione dell'amministrazione cant. della giustizia e riuscì a promulgare una nuova legge sui com. (1974), dopo averne fatta approvare una revisione parziale (1968), che consentiva di introdurre il diritto di voto alle donne. Fu membro del consiglio di amministrazione dello zuccherificio di Aarberg, pres. delle ferrovie della Jungfrau e della Wengernalp e della Banca cant. bernese (1979-87). Membro della soc. studentesca Freistudentenschaft (socio onorario dal 1979).


Archivi
– Curriculum vitae presso l'archivio dell'UDC del cant. Berna
Bibliografia
– E. Blaser, «Zum Rücktritt von Regierungsrat E. Jaberg», in Bernische Verwaltung, 1979, n. 2, 28 sg.
Der Bund, 22.7.1998

Autrice/Autore: Peter Stettler / ato