01/03/2011 | segnalazione | PDF | stampare | 

Oberbipp

Com. BE, distr. Wangen; (968: Pippa; 1327: Obern Bipp). Situato ai piedi del versante meridionale del Giura, comprende il villaggio omonimo, la frazione di Buchli e diverse fattorie al di fuori dell'abitato. Pop: 447 ab. nel 1764, 801 nel 1850, 801 nel 1900, 981 nel 1950, 1407 nel 2000. Sul territorio di O., colonizzato già in tempi remoti, sono stati rinvenuti singoli reperti neolitici (O. e Breitholz), una tomba delimitata da muri a secco risalente al Bronzo finale (Hasenrain), non meglio identificati tumuli di sassi (Stierenweid), una villa romana del II-III sec., probabilmente un tratto di strada romana e una necropoli altomedievale. Il castello e il villaggio formavano il centro della signoria medievale di Bipp, con cui passarono a Berna e Soletta nel 1413. Dal 1463 al 1798 il castello fu sede del baliaggio bernese; nel 1798 venne saccheggiato - sulle sue rovine sorse poi una residenza signorile (1855) - e O. passò al distr. elvetico risp. distr. di Wangen. O. faceva parte della bassa giustizia di Wiedlisbach con Attiswil, Farnern e Rumisberg. Durante l'VIII sec. sulla villa e sulla necropoli fu eretta una chiesa che, attorno al 1100, venne sostituita da una basilica dedicata a S. Giovanni (menz. nel 1275); l'edificio attuale fu costruito nel 1686 da Abraham Dünz. Nel 1463 i diritti signorili e di patronato passarono a Berna. Fino alla Riforma la parrocchia di O., da cui dipendevano Farnern, Rumisberg, Wiedlisbach e Wolfisberg, fece parte della diocesi di Basilea. Nel 1533 anche Attiswil (in precedenza appartenente a Flumenthal) fu assegnato al com. parrocchiale di O. Dedito alla campicoltura, il villaggio sfruttava con altri com. il bosco signorile di Längwald. Nel XVIII-XIX sec. il lavoro a domicilio (tessitura e passamaneria) costituì una fonte di reddito accessoria per i contadini. Il passaggio all'economia lattiera fu tardivo: il pascolo comune venne abolito nel 1851, mentre la cooperativa agricola fu fondata nel 1890 e il caseificio sociale nel 1891. La linea ferroviaria Soletta-Niederbipp (1918) favorì lo sviluppo della piccola industria (fabbriche di abbigliamento da lavoro, di spago e di calce). La realizzazione dell'autostrada non solo fu all'origine della ricomposizione parcellare integrale (1962-77), ma rese anche possibile l'insediamento di alcune aziende nell'area di Niedermatte (industria dei metalli leggeri, fabbriche di costruzioni in acciaio e di macchine da imballaggio, commercio di macchine agricole e deposito di olio combustibile e gasolio). Dal 1839 al 1994 il com. ospitò la scuola speciale cant. Il villaggio di O. (sito di importanza nazionale) e la riserva naturale di Erlimoos sono stati posti sotto protezione.


Bibliografia
– AA. VV., 1000 Jahre Oberbipp, 1971
– S. Steger, Bauinventar der Gemeinde Oberbipp, 2004

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / sma