Niederbipp

Com. BE, distr. Wangen; (968: Pippa; 1302: Nider-Bippe). Situato sul versante meridionale del Giura, comprende il villaggio omonimo e le frazioni di Walde, Holzhüsere, Lehn e Aussenhöfen. Pop: 1041 ab. nel 1764, 2337 nel 1850, 2245 nel 1900, 3050 nel 1950, 3930 nel 2000. Sono stati rinvenuti singoli reperti neolitici sull'Oberfeld e un tumulo della cultura di Hallstatt nel Längwald. Ubicato sul terrazzo roccioso della Lehnfluh, il complesso della Erlinsburg (tracce di tre fortezze medievali, cadute in rovina nel XV sec.) presenta una continuità insediativa dall'età del Bronzo fino al ME. Sono stati ritrovati resti di edifici e una strada romana nel Niederfeld, una villa e sepolture altomedievali senza corredo nei pressi della chiesa e un deposito di monete (risalente al 1200 ca.) nel Buchli. N. appartenne alla signoria di Bipp, di proprietà dei conti von Frohburg. Attorno al 1300 il complesso della Erlinsburg costituiva il centro del baliaggio omonimo, che nel 1332 passò ai conti de Neuchâtel-Nidau. Da quel momento N. condivise le sorti della signoria di Bipp. Amministrata dal balivo o dall'usciere, la bassa giurisdizione di N. comprendeva anche Wolfisberg, Walliswil bei N. e Rufshausen. A Lehn sorgeva l'antico patibolo (con la forca) del baliaggio. Menz. nel 1263, la chiesa medievale di N. (ristrutturata nel XVII e XVIII sec.) era una chiesa privata (Eigenkirche) dei von Frohburg appartenente alla diocesi di Basilea. Nel 1322 fu donata da questi ultimi al convento di Sankt Urban (incorporazione nel 1324); in seguito Berna ne acquisì i diritti di patronato (1579). Anche Walliswil bei N. faceva parte della parrocchia risp. del com. parrocchiale di N. Dedito alla campicoltura, N. deteneva insieme ad altri com. diritti di pascolo e di legnatico nel bosco demaniale di Längwald (dal 1852/63 il com. patriziale possiede una parte di bosco). Situato a sud est del villaggio, il piccolo insediamento di Waldkirch venne abbandonato prima del XVI sec.

Per gli ab. del com., a vocazione prettamente agricola, il lavoro a domicilio (lavorazione a maglia nel XVIII sec.) costituì una fonte accessoria di guadagno. Con il passaggio all'economia lattiera nel XIX sec., vennero fondati un caseificio (1848) e una cooperativa agricola (1892); dal 1833 al 1974 fu attiva una fabbrica di laterizi. L'allacciamento alle linee ferroviarie Olten-Soletta (1870), Langenthal-N. (1907) e Soletta-N. (1918) determinò un riorientamento economico: da un lato facilitò la ricerca di lavoro al di fuori del com. (spec. la ferriera di Klus) e, dall'altro, stimolò la creazione di aziende artigianali e industriali (fabbrica di orologi nel 1890 e di lampade nel 1927). La Cassa di risparmio del distr. di Wangen venne fondata nel 1824, mentre la Cassa di risparmio e credito nel 1874. Dal 1950 si intensificò anche l'attività edilizia, in particolare dopo l'apertura dell'autostrada nel 1967. Nonostante una maggiore offerta di posti di lavoro (fabbrica di lampade, cartiera, cave di ghiaia ecc.), la percentuale di pendolari in uscita, soprattutto verso la regione di Soletta, resta elevata; nel 2000 superava i tre quinti della pop. attiva residente a N. Nel 1838 venne aperta la prima scuola magistrale femminile del cant. (più tardi trasferita a Hindelbank), mentre nel 1899 fu fondata la scuola secondaria. Per vari compiti N. fa capo a consorzi intercom., tra cui l'amministrazione forestale della regione di Bipp (1906), l'ospedale distr. (costruito nel 1923 e nel 1964, in seguito parte dell'ospedale regionale dell'Alta Argovia) e la casa per anziani (1989). Il Räberhus e il Räberstöckli ospitano manifestazioni culturali.


Bibliografia
– H. Freudiger, Die politisch wirtschaftliche Entwicklung des Amtes Bipp, 1912
Niederbipp und seine Bewohner, 1991
– S. Steger, Bauinventar der Gemeinde Niederbipp, 2004
– J. Obrecht, «Frühe Siedlungen, vier Burgen und ein spektakulärer Burgweg», in Jahrbuch des Oberaargaus, 50, 2007, 123-143

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / sma