Graben

Com. BE, distr. Wangen; (1220: Stadonce; XIX sec.: Graben durch den Wald). Situato alla confluenza dei fiumi Önz e Aar (riserva naturale protetta), il com. non dispone di un vero e proprio centro e comprende le frazioni di Baumgarten, Burach, Gsoll, Hubel, Kleinholz, Schörlishäusern, Schwendi e Stadönz. Pop: 221 ab. nel 1764, 325 nel 1850, 303 nel 1900, 342 nel 1950, 309 nel 2000. A Hubel sono state ritrovate selci risalenti al Mesolitico e forse anche al Neolitico, mentre nella foresta del Riedstiglen tumuli con corredi del periodo di Hallstatt. Gli studi meno recenti descrivono opere di difesa (muro, fossato) a Gsoll, oggi scomparse. Baumgarten, baliaggio dei von Kyburg, soggetto alle Diete di Herzogenbuchsee, fu ceduto in pegno ai signori von Grünenberg nel 1385. Berken e G. costituivano una piccola signoria detenuta dai von Önz (attestati dal 1166 al 1373). Questi donarono tra l'altro vari possedimenti alla commenda di Thunstetten e lasciarono in eredità beni fondiari e diritti giurisdizionali per metà alla casa dell'ordine teutonico di Berna e per metà alla signoria di Aarwangen. G. passò in tal modo nel 1432 a Berna e venne integrato nel baliaggio bernese di Aarwangen; nel 1798 passò al distr. di Wangen e nel 1803 al baliaggio omonimo. Sul piano ecclesiastico G. fa capo a Herzogenbuchsee; inoltre forma un consorzio scolastico con Berken, la cui scuola si trova a Baumgarten. L'economia del com. è caratterizzata da attività agricole e artigianali; si contano molti pendolari in uscita verso Langenthal e Herzogenbuchsee. Il com. ottenne notorietà a livello nazionale in seguito al progetto di una centrale nucleare, che pur avendo ottenuto l'autorizzazione (1972) fu abbandonato per le opposizioni politiche.


Bibliografia
– K. H. Flatt, Errichtung der bernischen Landeshoheit über den Oberaargau, 1969
– K. Zaugg, Bauinventar der Gemeinde Graben, 2002

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / ato