Bollodingen

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Ex comune BE, distretto Wangen, circoscrizione amministrativa Alta Argovia, dal 2011 parte del comune di Bettenhausen, situato nella valle della Önz, in una zona di transizione fra Altopiano inferiore e superiore; (1266: Bolathingen). Pop: 172 ab. nel 1764, 274 nel 1850, 239 nel 1900, 236 nel 1950, 212 nel 2000. Tracce forse di una villa romana in località Muri; la rete medievale di sentieri incassati a Friedau-Homberg riveste importanza sul piano nazionale. A partire dal 1266 sono attestati come proprietari fondiari, fra l'altro, l'abbazia di Sankt Urban e fam. cittadine quali i vom Stein di Soletta. Dapprima appartenente al langraviato della Piccola Borgogna, di proprietà dei von Kyburg, nel 1406 il villaggio passò a Berna e venne integrato nel baliaggio di Wangen. La bassa giurisdizione di B. comprendeva B., Ochlenberg, Hermiswil e le frazioni di Juchten, Loch e Oberbützberg. Fino al 1830 B. formò un consorzio scolastico con Oberönz; dopo un lungo periodo di autonomia, nel 1967 si riunì con Bettenhausen. La località fa capo alla parrocchia di Herzogenbuchsee. Nonostante l'aspetto rurale del villaggio, nel 1990 il 47% della pop. attiva operava nel secondario (fra l'altro nel settore della meccanica di precisione), mentre molti dei pendolari in uscita (69% degli attivi) lavoravano a Herzogenbuchsee e Langenthal.


Bibliografia
– K. H. Flatt, Die Errichtung der bernischen Landeshoheit über den Oberaargau, 1969, 104-107

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / vfe