27/08/2013 | segnalazione | PDF | stampare

Rüegsau

Com. BE, distr. Trachselwald, circoscrizione amministrativa Emmental; (1139: Ruxow; 1229: Ruchisowe). Comprende i nuclei di R. e Rüegsbach, fattorie isolate sulle colline e il villaggio di Rüegsauschachen sulle rive della Emme. Nel 1888-89 furono ridefiniti i confini con quattro com. limitrofi attraverso lo scambio di fattorie. Pop: 959 ab. nel 1764, 2294 nel 1850, 2567 nel 1900, 2902 nel 1950, 2611 nel 1980, 2935 nel 2000. A R. è stato rinvenuto un reperto isolato del Neolitico, a Eugstern una moneta d'oro medievale.

1 - Convento

Il convento di benedettine di R. determinò lo sviluppo del com. fino alla sua secolarizzazione nel 1528. Le sue origini sono oscure: si ritiene che sia stato fondato, come l'abbazia di Trub, nella prima metà del XII sec. da Thüring von Lützelflüh. R., dove sono menz. un preposito (1256-99), una superiora (dal 1320) e una badessa (1526-28), dipendeva dall'abbazia di Trub. I signori von Brandis detenevano l'avogadria ecclesiastica a R. e Trub. Nel 1421 il monastero si fece confermare l'immunità sui propri possedimenti. La signoria conventuale si estendeva sul territorio degli attuali com. di R. e Affoltern im Emmental; comprendeva inoltre beni sparsi nel basso Emmental. Limiti e competenze del tribunale di bassa giustizia, presieduto dall'avogadro, vennero trascritti nel 1421. Dal 1454 il convento dispose di un proprio sigillo. Le monache provenivano da fam. cittadine e di ministeriali dei dintorni. Dalla seconda metà del XV sec. un cappellano permanente si occupò del monastero e della comunità di valle. Le dimensioni della chiesa conventuale (dedicata alla S. Croce), costruita tra il 1130 e il 1150 e ristrutturata dopo un incendio nel 1495, furono ridotte nel 1528. Dalla chiesa dipendevano le cappelle di S. Giovanni a R. (menz. la prima volta nel 1433, probabilmente chiesa parrocchiale prima della costruzione del convento) e di S. Biagio a Rüegsbach (menz. nel 1317 ca.), che mantenevano il diritto di sepoltura. Esisteva un messale per le cappelle. Solo nel 1500 la chiesa conventuale venne dichiarata parrocchiale. Con l'avvento della Riforma, nel 1528 le monache ottennero un indennizzo e i beni conventuali furono assegnati all'ex avogadro (signoria di Brandis), che era tenuto al mantenimento del pastore e a garantire l'assistenza ai poveri a R. e Lützelflüh. Il com. di R. conservò l'antica chiesa conventuale e la cappella di S. Biagio, mentre la cappella di S. Giovanni venne demolita. I diritti di patronato passarono dapprima alla signoria di Brandis e nel 1607 a Berna.

2 - Comune

Nel XVI sec. l'economia agricola mista praticata dalle fattorie isolate sostituì l'avvicendamento delle colture nel villaggio. I contadini avevano diritti d'uso negli antichi boschi conventuali, di cui alcune parcelle furono staccate e assegnate ai proprietari delle fattorie isolate. Negli statuti com. del 1614 venne regolamentata l'immigrazione dei forestieri, anche in considerazione dell'insediamento di poveri a Rüegsauschachen. Nel 1763 venne costruito un ponte sulla Emme, collegato sulla sponda sinistra alla strada dell'Emmental, alla cui manutenzione R. contribuiva. La linea ferroviaria Burgdorf-Langnau (stazione di Hasle-R. nel 1881) e l'ampliamento della strada della valle nel 1899 favorirono l'industrializzazione di Rüegsauschachen; in precedenza povero, superò per importanza economica e demografica il resto del com., che ancora all'inizio del XXI sec. conservava un carattere agricolo e artigianale. Fino al 1798 il territorio del com. era parte del baliaggio di Trachselwald e dal 1803 del distr. omonimo.

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / sor

Riferimenti bibliografici

Fonti
FDS BE, II/8
Bibliografia
– F. Häusler, Das Emmental im Staate Bern bis 1798, 2 voll., 1958-1968
HS, III/1, 1912-1933
– J. Rettenmund, Amtsbezirk Trachselwald, 1991
– B. Frutiger, Bauinventar der Gemeinde Rüegsau, 2009

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / sor