Wachseldorn

Com. BE, distr. e circoscrizione amministrativa Thun; (1293: Wachseldorn). Insediamento sparso che comprende W.-Dorf e Süderen alle pendici del Buchholterberg. Pop: 155 ab. nel 1764, 347 nel 1850, 334 nel 1900, 342 nel 1950, 281 nel 2000. Un tempo parte della signoria di Diessbach, nel 1356 W. passò al convento di Interlaken. Non prima del 1399 Berna sottopose il suo territorio alla giurisdizione del cosiddetto baliaggio di Röthenbach, con cui nel 1529 fu integrato nel baliaggio di Signau nella giurisdizione (Landgericht) di Konolfingen, dal 1803 baliaggio (Oberamt) di Konolfingen. Nel 1864 fu assegnato al distr. di Thun. Con il cosiddetto terzo di Buchholterberg, dal 1712 W. formò una circoscrizione ecclesiastica del com. parrocchiale di Oberdiessbach, prima di divenire com. parrocchiale autonomo (1860). Le comunità dei contadini di Gützenschwendi e W. detenevano, insieme ad altri, diritti di pascolo e di utilizzo del bosco sul Buchholterberg, fino alla suddivisione in diversi enti collettivi (1594-1696). Nel 1805 Mittelbuchholterberg e W.-Gützenschwendi si unirono in un unico com., che, in seguito a una lite, nel 1823 si separò nei com. di W. e Buchholterberg. Nel 2005 il settore primario offriva il 72% dei posti di lavoro nel com. I pendolari in uscita erano attivi spec. nella regione di Thun. Nel 1957 fu costruito un nuovo edificio scolastico.


Fonti
FDS BE, II/8 (intr.)
Bibliografia
– K. Gugger, Geschichte der Schule von Wachseldorn, [1957]

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / vfe