No 1

Gadient, Andreas

nascita 6.9.1892 Trimmis,morte 27.12.1976 Coira, rif., di Trimmis. Figlio di Peter, commerciante, e di Ursula Florin, di Klosters-Serneus. ∞ Maria Jost, di Klosters. Conseguita la patente di docente (1911), insegnò a Jenaz e Klosters; ripresi gli studi a Zurigo nel 1914, conseguì il dottorato in lettere (1919) e il diploma di docente di scuola superiore (1920). Dopo aver insegnato alle scuole secondarie e commerciali di Coira (1917-21), si stabilì a Klosters-Serneus, dove fu attivo come insegnante di scuola secondaria (fino al 1931) e agricoltore.

Fu tra i fondatori del partito democratico grigionese, nato nel 1919 dalla scissione dei Giovani radicali; rappresentò il partito nel Consiglio nazionale (1925-59) e nel Gran Consiglio grigionese (1927-39, 1951-57). G., in aperto contrasto con i radicali, pose l'accento sulla difesa degli interessi dei piccoli contadini e dei contadini di montagna e sullo sviluppo della politica sociale e dell'educazione. Sul piano nazionale, si affermò come una delle guide della sinistra borghese, in particolare nella lotta contro la politica di deflazione adottata dal Consiglio fed., nell'ambito della cosiddetta iniziativa di crisi (bocciata nel 1935), nel Movimento delle linee direttrici, e quale redattore della Nation (1933-34). Nel Consiglio nazionale, si schierò dapprima con il gruppo attento alla politica sociale e nel 1935 con i liberi democratici, prima di aderire al neocostituito gruppo democratico (1942).

Membro del Consiglio di Stato grigionese dal 1939 al 1947, diresse i Dip. delle finanze e militare. Una delle sue preoccupazioni fu di incoraggiare lo sviluppo dell'industria, nel tentativo di evitare i rischi legati a un orientamento unilaterale verso il turismo. Dal 1941 al 1976 fu membro del consiglio di amministrazione della Emser Werke (oggi Ems-Chemie AG), di cui fu uno dei primi sostenitori. Oratore brillante e pubblicista instancabile, nel periodo fra le due guerre contribuì in maniera determinante all'ascesa del suo partito nei Grigioni (principale forza politica nel Gran Consiglio nel 1935 e in occasione delle elezioni al Consiglio nazionale nel 1939). Le sue posizioni di centro-sinistra, che all'inizio si manifestarono in un atteggiamento anticapitalista e critico nei confronti dell'esercito, lasciarono per decenni ai socialdemocratici solo piccoli margini di successo.


Opere
Das Prätigau, 1921
Lebendige Demokratie, 1942
Bibliografia
– A. Gasser, Bündner Kulturkampf vor 40 Jahren, 1987
– P. Metz, A. Gadient, 1892-1976, 2001

Autrice/Autore: Jürg Simonett / mdi