01/10/2013 | segnalazione | PDF | stampare

Signau (comune)

Com. BE, distr. S., circoscrizione amministrativa Emmental; (1130: Sigenowo). Situato lungo il bacino superiore della Emme, comprende l'omonimo villaggio strada, la zona artigianale e industriale di Schüpbach, una parte della frazione di Steinen, gruppi di fattorie e insediamenti sparsi tra 700 e 1100 m. Pop: 1325 ab. nel 1764, 2750 nel 1850, 2862 nel 1900, 2708 nel 1950 e 2878 nel 2000. A Schüpbach sono stati rinvenuti singoli reperti risalenti al Mesolitico, all'età del Bronzo e al ME. Non lontano dalla fortezza dei signori von Schweinsberg-Attinghausen, già in rovina probabilmente nel XIII o XIV sec., si trovano altre quattro opere in terra, probabilmente risalenti ai sec. centrali del ME. Il villaggio di S. con taverna (sede della bassa giustizia), bagno pubblico, lazzaretto e fucina costituì, con le successive fortezze di Alt- e Neu-S. (com. Bowil), il nucleo della baronia di S. La parrocchia di S. - e poi fino a XX sec. inoltrato il com. - era suddivisa nei terzieri di Dorf, Schweissberg (o Schweinsberg) e Schüpbach. Già nel 1428 il villaggio disponeva di un ordinamento sull'uso dei pascoli; nel 1441 si spartiva i beni comuni con i poderi di Schweissberg. Nel 1529 Berna acquistò il villaggio e la signoria. La chiesa (probabilmente dedicata alla Madonna, edificio con elementi romanici e gotici, restauro della navata e ricostruzione del coro attorno al 1850) era chiesa privata (Eigenkirche) dei baroni, detentori dei diritti di patronato. Il distacco di Eggiwil dalla parrocchia di S. nel 1648 fu all'origine della creazione di due com. indipendenti. Al centro della località, sede di mercato, vi era la Marktgasse, simile a una piazza (insediamento di importanza nazionale). Il mercato d'autunno, attestato nel 1622, fu affiancato nel XVIII sec. da altre due fiere annuali; dopo un'interruzione negli anni 1970-90 ha ripreso il suo ruolo di mercato per le merci e il bestiame per l'alto Emmental. Accanto alle attività agricole (soprattutto allevamento sui pascoli comuni, spartiti nel XVII sec.), già prima del 1800 si sviluppò una variegata attività artigianale (produzione di coltelli, stufe, botti e tele di lino, tintoria, mulini, segherie). La bonifica del fondovalle (canale dello Schüpbach, 1856) e la costruzione di strade e ferrovie (apertura delle linee Berna-Langnau nel 1864 e Langnau-Lucerna nel 1875) crearono condizioni viarie favorevoli che diedero slancio all'artigianato locale, in particolare all'edilizia e all'industria del legno. Nel 2005 il settore primario offriva però ancora il 37% dei posti di lavoro nel com. Nel consorzio scolastico con Röthenbach, Eggiwil e Bowil, a S. è stata assegnata la scuola secondaria; le scuole elementari si trovano nel villaggio di S. e nel circondario scolastico di Häleschwand, Höhe, Mutten e Schüpbach. Dalla precedente comunità anabattista nell'area a insediamento sparso nacquero la Chiesa evangelica-metodista e la Comunità per il cristianesimo primitivo.


Bibliografia
– F. Häusler, Das Emmental im Staate Bern, 2 voll., 1958-1968
– F. Häusler, Die alten Dorfmärkte des Emmentals, 1986
– A.-M. Dubler, «Adels- und Stadtherrschaft im Emmental des Spätmittelalters», in AHVB, 75, 1992, 9-100
– H.-P. Rieser, Bauinventar in der Gemeinde Signau, 1992
– W. Kipfer, Begegnungen im Oberemmental, 2006

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / mku