Rüti bei Riggisberg

Ex com. BE, distr. Seftigen, circoscrizione amministrativa Berna-Mittelland, dal 2009 parte del com. di Riggisberg. Insediamento sparso situato nella regione del Gurnigel, a un'altitudine compresa tra 800 e 1600 m, che comprende frazioni (Laas, Dürrbach, Dörfli, Stalden, Plötsch, Holenweg, Oberer Stutz) e fattorie isolate. Pop: 206 ab. nel 1764, 520 nel 1850, 498 nel 1900, 499 nel 1950, 444 nel 2000. Il territorio, colonizzato nel ME, apparteneva alla signoria di Riggisberg. Sul piano ecclesiastico la parte meridionale (Hintere R., otto abitazioni nel 1783) faceva capo alla chiesa di Rüeggisberg, quella settentrionale (Obere R., sette abitazioni nel 1783) alla chiesa di Thurnen. Nel XIX sec. le due parti si unirono per formare un com. politico e dal 1874 formarono con Riggisberg un unico com. parrocchiale. All'inizio del XXI sec. le principali attività economiche erano l'agricoltura, la selvicoltura e l'industria del legno; il turismo costituiva invece una fonte di reddito accessoria (ristorante, sciovia). I bagni aperti nel 1591 sul Gurnigel (a 1100 m di altitudine), alimentati dalle sorgenti di Stockbrünneli e Schwarzbrünneli, furono dalla seconda metà del XVII sec. un luogo di cura molto apprezzato dai cittadini bernesi. Nel XIX sec., soprattutto sotto la direzione di Johann Jakob Hauser, i bagni e la locanda furono progressivamente trasformati nel più grande albergo della Svizzera (250 posti letti nel 1842, 600 nel 1900), che acquisì fama mondiale. Distrutto da un incendio nel 1902, nel 1905 venne sostituito da un albergo di lusso (450 posti letto), dotato di strutture terapeutiche all'avanguardia (chiuso nel 1940, demolito nel 1946). L'attuale ristorante è stato allestito all'interno di un vecchio edificio annesso.


Bibliografia
– A. J. Lüthi, Die Mineralbäder des Kantons Bern, 1957
– H.-P. Ryser, Bauinventar der Gemeinde Rüti bei Riggisberg, 1997

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / vfe