Noflen

Com. BE, distr. Seftigen; (1250: Novelon). Insediamento sparso situato con Unterdorf e Oberdorf su un terrazzo del versante destro della valle della Gürbe e comprendente anche parte del fondovalle. Dal 1948 fa parte del com. anche la frazione di Stoffelsrüti (41 ab. nel 1941), in precedenza exclave di Jaberg. Pop: 155 ab. nel 1764, 241 nel 1850, 207 nel 1900, 246 nel 1950, 248 nel 2000. Nel XIII e nel XIV sec. detenevano beni a N. diversi signori ecclesiastici e secolari, tra cui i von Burgistein (1260 ca.), il convento alsaziano di Selz (1276) e la fam. Münzer, appartenente al patriziato cittadino di Berna, nel 1312. Nel XIV e nel XV sec. i diritti di giurisdizione passarono probabilmente a istituzioni religiose e quindi con la Riforma (1528) al tribunale della città di Berna. Prima del 1533 quest'ultimo sottopose N. e Hub alla nuova giurisdizione di Gelterfingen - divenuta nel XVIII sec. giurisdizione dell'alfiere di Mühledorf - amministrata dall'alfiere del tribunale di Seftigen. Sul piano ecclesiastico N. ha sempre fatto capo a Kirchdorf. N. è un villaggio a carattere prevalentemente agricolo (spec. campicoltura e produzione lattiera) con una modesta attività artigianale.


Bibliografia
– H. Egger, Die Gürbe und ihr Tal, 1958
– B. Frutiger, Bauinventar der Gemeinde Noflen, 2007

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / ato