Niedermuhlern

Com. BE, distr. Seftigen; (1241: Muolerrun). Situato sull'altopiano del Längenberg, comprende il villaggio di N., le frazioni di Oberblacken, Niederblacken, Bachmühle e Fallenbach nonché fattorie sparse. Pop: 347 ab. nel 1764, 831 nel 1850, 631 nel 1900, 580 nel 1950, 523 nel 2000. Sono stati rinvenuti un'ascia di bronzo a Niederblacken, resti murari probabilmente di epoca romana a Sidenberg, tombe a inumazione non databili presso Fallenbach e sepolture risalenti all'alto ME in località Sandackerhubel. Dal XIII sec. fam. cittadine di Berna - tra cui i von Bubenberg, i Käsli e gli Isenhut (1241) - e i conventi di Münchenbuchsee, Frienisberg e Köniz possedettero beni a N. I diritti signorili e di bassa giustizia furono detenuti dai Ritsch von Freiburg (prima del 1456) e in seguito dai von Ringoltingen (ca. 1456) e dagli Zehender (1557). Attorno al 1600 la bassa giustizia passò a Berna, che ne sottopose l'amministrazione allo scoltetto (in seno al tribunale cittadino). Sul piano ecclesiastico N. fece capo a Belp fino al 1699, quando fu annesso alla parrocchia di Zimmerwald. Dal 1951 il com. ospita l'osservatorio astronomico Uecht, fondato dall'ingegnere e fabbricante Willy Schaerer; dal 1968 al 1988 l'Univ. di Berna vi gestì una torre per l'osservazione del sole. All'inizio del XXI sec. N. era un villaggio rurale con alcune piccole imprese artigianali. È collegato alla rete dei trasporti pubblici grazie alla linea di autopostali Berna-Riggisberg.


Bibliografia
– W. Steiner, Die Kirche von Zimmerwald, 1958 (19872)
– F. Brönimann, Wie entstand unsere Gemeinde?, [1988-1989]
– H. Schneeberger, Bauinventar der Gemeinde Niedermuhlern, 2000

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / ato