Mühlethurnen

Com. BE, distr. Seftigen. Situato sul fianco del Längenberg, nella valle della Gürbe, comprende il villaggio di M., le frazioni di Mühlebach e Pontel-Freudberg e fattorie sparse. Pop: 231 ab. nel 1764, 642 nel 1850, 648 nel 1900, 700 nel 1950, 1290 nel 2000. Nel XIV sec. la fam. von Blankenburg, del patriziato cittadino di Berna, possedeva beni a M. e a Kirchenthurnen; nel 1343 e nel 1362 cedette le curtes e i diritti giurisdizionali al convento di Interlaken. Nel 1528 con la secolarizzazione del convento tutto passò a Berna, che incorporò M., Kaufdorf, Kirchenthurnen, Lohnstorf e Rüti nella giurisdizione di Thurnen e nel XVIII sec. nella giurisdizione dell'alfiere di M., sottoposta all'alfiere di Seftigen. Sul piano ecclesiastico M. fa capo al com. parrocchiale di Thurnen. I lavori di correzione della Gürbe (1855-1911) e la ricomposizione parcellare (1942-51) hanno permesso di ricavare terreni coltivabili (cerealicoltura e coltivazione dei cavolfiori) nel fondovalle, in precedenza utilizzato solo per la pastorizia. Negli anni 1970-80, la linea ferroviaria del Gürbental (stazione a Thurnen nel 1901) favorì i trasporti, l'incremento demografico e l'attività edilizia (quartieri di case monofam. sul pendio e sul fondovalle). La località divenne un centro regionale di commerci agricoli (Landi Gürbetal), con la produzione di crauti e piccole imprese; ciò malgrado nel 2000 quasi tre quarti della pop. attiva lavoravano nelle agglomerazioni di Berna e Thun. M. forma con Lohnstorf un com. scolastico; la scuola secondaria, aperta nel 1871, fu trasferita nel 1912 a Riggisberg.


Bibliografia
– H. Egger, Die Gürbe und ihr Tal, 1958
– P. Bannwart, Bauinventar der Gemeinde Mühlethurnen, 2002

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / ato