Kirchdorf (BE)

Com. BE, distr. Seftigen; (1228 Chilthorf). Il com. comprende il villaggio di K., frazioni e fattorie. È situato sul Gerzensee, su un terrazzo tra la valle dell'Aar e la valle della Gürbe, che tocca in parte. La parrocchia di K. include Gelterfingen, Jaberg, Kienersrüti, Mühledorf, Noflen e Uttigen. Pop: 326 ab. nel 1764, 679 nel 1850, 710 nel 1880, 605 nel 1900, 589 nel 1930, 640 nel 1950, 535 nel 1960, 819 nel 2000. Sono state rinvenute tombe nell'area della chiesa e del cimitero (cultura di La Tène) e lungo la strada per Noflen (non databili), e un terrapieno nel bosco di Gestelen. Nel ME il territorio apparteneva a diversi signori cittadini di Berna, tra cui i von Kramburg, Sigriswil e von Bennenwil. Tramite acquisti o donazioni di curtes dotate di diritti di giurisdizione passò a istituzioni religiose (al convento di Interlaken nel 1250 e 1305, all'Inselspital nel 1354 e all'ospedale "basso" nel 1414, entrambi a Berna) fino a quando Jakob von Wattenwyl riunì tutti i diritti in una signoria. Dopo diversi passaggi di proprietà nel XVII sec., nel 1645 la comunità di K. acquistò la giurisdizione di K. e la cedette alla città di Berna per 1000 lire. K. divenne una delle quattro giurisdizioni amministrate dall'alfiere del tribunale di Seftigen (ordinamento giur. del 1645). Alla chiesa medievale di S. Orso - menz. la prima volta nel 1228 e ricostruita nel 1872-74 dopo un incendio - facevano capo diversi villaggi, tra cui, dal XVI sec., Uttigen; Seftigen si staccò nel 1664. I diritti di patronato passarono a fam. del patriziato cittadino bernese (von Bennenwil, von Krauchtal e von Erlach) e nel 1579 a Berna. Nell'antico villaggio parrocchiale, località di transito tra l'Emmental e Schwarzenburg, si sono sempre praticati l'agricoltura, l'artigianato e il commercio. Dal decennio 1970-80 si registra uno sviluppo demografico ed edilizio. L'agricoltura (campicoltura, frutticoltura, orticoltura, economia lattiera), la piccola industria, l'estrazione della ghiaia e una discarica regionale costituiscono le principali fonti di reddito, anche se nel 2000 quasi due terzi della pop. attiva a K. lavoravano fuori com. Si sono conservati alcuni edifici storici: la torre delle prigioni (XVII sec., sede dell'archivio com.), il vecchio granaio pubblico (1700 ca., oggi locale di istruzione) e le residenze private Schlössli (1646) e Winkel (1668). A K. si trova inoltre la comunità abitativa e di lavoro per disabili Tannacker.


Bibliografia
– H. Egger, Die Gürbe und ihr Tal, 1958
– T. Hurschler Bauinventar der Gemeinde Kirchdorf, 2009

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / sma