Gelterfingen

Com. BE, distr. Seftigen; (1345: Geltolfingen). Situato nella valle della Gürbe, sul fianco sudoccidentale del Belpberg, comprende il villaggio di G. e le frazioni di Kramburg ed Eggenhorn. Pop: 174 ab. nel 1764, 299 nel 1850, 243 nel 1900, 297 nel 1950, 273 nel 1960, 302 nel 1990, 250 nel 2000. Nella zona di Hole sono state rinvenute tombe della cultura di Hallstatt. G. apparteneva alla signoria fondiaria e giudiziaria dei baroni von Kramburg, passata dopo il 1373 alla commenda di Münchenbuchsee. Dopo la sua secolarizzazione (1528), Berna istituì la giurisdizione di Kramburg e G., amministrata dall'alfiere del tribunale di Seftigen; nel XVIII sec. era chiamata giurisdizione dell'alfiere di Mühledorf. L'agricoltura era praticata sui pendii, mentre nel fondovalle paludoso i contadini condividevano con le comunità vicine lo sfruttamento dei pascoli comuni. La correzione della Gürbe e della Müsche (1855-1911) e la bonifica generale (1942-51) permisero lo sfruttamento di nuove terre; furono così costruite anche strade carrozzabili in direzione di Belp e Kaufdorf (stazione della ferrovia della valle della Gürbe). Oggi le principali attività economiche sono l'agricoltura (spec. la coltivazione di cavoli) e il piccolo commercio. Più della metà della pop. attiva è occupata fuori com.


Bibliografia
– H. Egger, Die Gürbe und ihr Tal, 1958
– U. Schneeberger, Bauinventar der Gemeinde Gelterfingen, 2002

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / sgh