No 1

Rachmanova, Alja

nascita 27.6.1898 (Galina Djurjagina) Kasli (Urali, Russia), morte 11.2.1991 Ettenhausen (oggi com. Aadorf), russo-ortodossa, dal 1931 ca. catt., cittadina russa e austriaca (per matrimonio). Figlia di Nikolai, funzionario delle ferrovie, e di Serafina Michailovna Timofejeva. ∞ (1921) Arnulf von Hoyer, insegnante, prigioniero di guerra in Siberia. Espulsa dall'URSS (1926), gestý per un breve periodo una latteria nel distr. viennese di Wńhring e nel 1927 si trasferý a Salisburgo. Nel 1931 apparve il suo primo libro (ristampato pi¨ volte) sulle sue esperienze durante la rivoluzione e la guerra civile russa (Studenti, amore, Ceka e morte), che la rese famosa. Nel 1934 si rec˛ una prima volta in Svizzera per delle letture pubbliche. Nella primavera del 1945 l'unico figlio della coppia morý in guerra. Poco dopo fuggirono in Svizzera (dapprima a Winterthur, dal 1949 a Ettenhausen), dove R. scrisse, oltre a opere autobiografiche, soprattutto biografie romanzate di personalitÓ della cultura russa (tradotte in ted. dal marito).


Archivi
– Fondo presso KBTG
Bibliografia
– H. Riggenbach, Der Nachlass von A. Rachmanova (Galina von Hoyer) in der Kantonsbibliothek Thurgau, 2010

Autrice/Autore: Heinrich Riggenbach / sma