No 3

Seregno, Vincenzo da

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita forse nel 1504 a Seregno (Lombardia), morte 12.1.1594 Milano, catt., quasi certamente di Lugano. Figlio di Bernardino. Fu lapicida (dal 1534) e poi architetto (1555-67) della fabbrica del duomo di Milano. In questa città realizzò tra l'altro il mausoleo di Giovanni Del Conte nella basilica di S. Lorenzo Maggiore (1550-59) e diresse i lavori di ristrutturazione nella chiesa di S. Maria presso S. Celso (1555-68), nella basilica di S. Vittore al Corpo (1559-67) e nella chiesa di S. Giovanni in Conca (1571-83); progettò inoltre il palazzo Medici (1564-66) e, su commissione di papa Pio IV, il palazzo dei Giureconsulti in piazza Mercanti (1561-67), considerato il suo capolavoro. S. fu uno dei più importanti esponenti dell'architettura milanese del XVI sec.


Bibliografia
– F. Repishti, V. da Seregno nella cultura milanese del Cinquecento, tesi dottorato Torino, 1996

Autrice/Autore: Marino Viganò