20/09/2016 | segnalazione | PDF | stampare | 

Albligen

Ex comune BE, distretto Schwarzenburg, circoscrizione amministrativa Berna-Mittelland, dal 2011 forma con Wahlern il comune di Schwarzenburg; (1148: Albennon; 1346: Alblingen). Semienclave nel cant. Friburgo, comprendente il villaggio di A. e le frazioni Harris (com. patriziale), Wallismatt e ─netmoos. Pop: 694 ab. nel 1850, 650 nel 1900, 473 nel 1950, 483 nel 2000. Vestigia romane a Harris. Nel 1423, con la signoria savoiarda di Grasburg, A. divenne un baliaggio comune di Berna e Friburgo. La cappella dei SS. Pietro e Paolo (eretta nel 1485 e ricostruita nel 1823) faceva capo alla parrocchia di Ueberstorf. Dopo la Riforma il villaggio venne temporaneamente assegnato alla parrocchia di Wahlern; nel 1538 divenne una parrocchia autonoma. Il com. gestiva una taverna (1734) e un forno; oltre all'agricoltura, nel villaggio veniva praticata l'estrazione di arenaria. La residenza signorile situata nella frazione di Choried, appartenente a fam. del patriziato cittadino di Friburgo (quali ad esempio i MŘller e i Praroman), risale al 1727. L'annessione a Berna (1803) acceler˛ lo sviluppo della rete stradale; nel 1826 fu costruito il primo ponte sulla Sense e nel 1847 la strada che portava alla stazione ferroviaria di Flamatt. Dal 1922 esiste un servizio di autopostali per Schwarzenburg e Flamatt. Nel 1990 il 70% degli attivi erano pendolari in uscita, spec. nella regione di Berna. A. Ŕ tuttavia rimasto un villaggio prevalentemente agricolo: una percentuale considerevole di posti di lavoro (46%) si trova ancora nel settore primario (1990).


Bibliografia
– S. Grogg-Roggli, H. U. Gerber, Albligen einst und jetzt, 1983

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / vfe