No 1

Ladendorf, August

nascita 30.8.1814 Penzlin (Meclemburgo),morte 15.5.1886 Berlino. A Berlino conseguì il dottorato in lettere e lavorò come insegnante (1847); nel 1848 partecipò alla rivoluzione. Arrestato per presunto alto tradimento (1853), venne condannato a cinque anni di detenzione (1854), ma poi rilasciato per una grave malattia (1858). Nel 1862 fuggì in Svizzera. Fino al 1875 soggiornò a Zurigo, dove fu attivo come letterato e insegnante presso la scuola di Friedrich Beust e dove svolse un'intensa attività politica tra le file degli esuli repubblicani. Membro della Soc. repubblicana ted., fu tra gli amministratori del fondo a sostegno delle attività rivoluzionarie repubblicane, costituito nel 1852. Partecipò alla fondazione della sezione zurighese dell'Ass. intern. dei lavoratori, fece parte del comitato direttivo della Lega intern. per la pace e la libertà (1867) e fu redattore del Felleisen (1869-70). Dopo il suo ritorno a Berlino nel 1875, lavorò come letterato e giornalista in condizioni difficili.


Bibliografia
– Gruner, Arbeiter
– K. Urner, Die Deutschen in der Schweiz, 1976

Autrice/Autore: Markus Bürgi / mku