• <b>Pierre Aubert</b><br>In colloquio con il Consigliere federale Pierre Graber (a sinistra), nel novembre del 1977; fotografia di  Roland Schlaefli (Museo nazionale svizzero, Actualités suisses Lausanne).

No 8

Aubert, Pierre

nascita 3.3.1927 La Chaux-de-Fonds,morte 8.6.2016, rif., di Savagnier. Figlio di Jules-Alfred, avvocato e notaio, e di Susanne-Henriette Erni. ∞ Anne-Lise Borel, figlia di Paul-Henri-Léon, assicuratore, e di Marie-Anne Calame. Dopo il liceo a La Chaux-de-Fonds (latino e lingue moderne) e la licenza in diritto all'Univ. di Neuchâtel, conseguì il brevetto di avvocato, esercitando poi la professione dal 1952 al 1977. Pres. del Consiglio dell'Univ. di Neuchâtel (1971-77). Socialista, fu consigliere com. di La Chaux-de-Fonds (1960-68), deputato al Gran Consiglio neocastellano (1961-75; pres. nel 1969) e Consigliere agli Stati (1971-77). Dal 1974 al 1977 fece parte dell'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa a Strasburgo, in seno al quale svolse le funzioni di relatore generale della commissione politica. Eletto in Consiglio fed. il 7.12.1977, diresse il Dip. politico (dal 1979 Dip. degli affari esteri) dal 1978 al 1987, anno in cui rassegnò le dimissioni. Seguendo la linea dei suoi predecessori Max Petitpierre e Pierre Graber, attuò una politica estera aperta e generosa, all'insegna della neutralità attiva, intesa come espressione di solidarietà, disponibilità e universalità. Compì vari viaggi nell'Africa nera, in America lat., in Medio e in Estremo Oriente. Intensificò l'impegno sviz. a favore dei diritti dell'uomo, facendosi paladino dell'adesione della Svizzera all'ONU, respinta dal popolo nel 1986. Fu pres. della Conf. nel 1983 e nel 1987. Dal maggio al novembre del 1981 presiedette il comitato dei ministri del Consiglio d'Europa. Pres. della sezione Montagnes neuchâteloises del Touring Club sviz., fu inoltre vicepres. del comitato centrale dell'Ass. Svizzera-Israele. Fu insignito del titolo di grand'ufficiale della Legion d'onore e di quello di cavaliere di gran croce dell'ordine al Merito della Repubblica it.

<b>Pierre Aubert</b><br>In colloquio con il Consigliere federale Pierre Graber (a sinistra), nel novembre del 1977; fotografia di  Roland Schlaefli (Museo nazionale svizzero, Actualités suisses Lausanne).<BR/>
In colloquio con il Consigliere federale Pierre Graber (a sinistra), nel novembre del 1977; fotografia di Roland Schlaefli (Museo nazionale svizzero, Actualités suisses Lausanne).
(...)


Bibliografia
– Altermatt, Consiglieri federali, 577-582

Autrice/Autore: Eric-André Klauser / gbe